Sant’Agata, Guardia: “Serve aggressività. Dovremo lottare fino alla fine”

Sant'AgataRaffaele Guardia nel corso di un allenamento

Domenica di riposo per il Città di Sant’Agata in attesa dell’esordio casalingo per la seconda giornata di campionato, mercoledì 28 settembre contro il Real Aversa. A fare il punto sullo stato di forma del gruppo e presentare il prossimo match del “Fresina”, è l’allenatore in seconda Raffaele Guardia.

Sant'Agata

Il portoghese Gaspar Monteiro al lavoro al “Fresina”

Leonardo Vanzetto è stato promosso sulla panchina al posto del partente Mimmo Giampà e sta già dando la sua impronta a un gruppo capace di imporsi a Vibo e a San Cataldo nei primi due impegni ufficiali della stagione: “La squadra rispecchia il carattere del mister, che da giocatore dava tutto in campo e pretende dai giocatori massima aggressività sulla palla, per riconquistare subito il possesso, e gli chiede di non darsi mai per vinti, fino all’ultimo minuto”.

Nonostante la partenza a razzo e la conquista dei playoff nel passato torneo la società e lo staff tecnico predicano cautela e umiltà: “L’obiettivo è senza dubbio la salvezza. Domenica abbiamo disputato soltanto la prima di una lunga serie di finali. Dovremo vincere più gare possibili in casa. Questo campionato si è molto elevato a livello tecnico-tattico e di investimenti da parte di squadre blasonate. Ci sarà da lottare fino all’ultima giornata”. 

Sant'Agata

Il tecnico in seconda del Sant’Agata Raffaele Guardia

Di fronte ci sarà una squadra che all’esordio ha battuto il Paternò, tra le rivelazioni del passato torneo: “Ho visionato la partita vinta dal Real Aversa. Ha offerto un’ottima prestazione: è un gruppo molto giovane, che gioca in velocità ed esprime un buon calcio. Possono dire la loro. Sarà una partita come al solito aperta a ogni risultato, noi cercheremo di vincerla fin dall’avvio, come da nostre caratteristiche e come proveranno a fare anche loro”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma