La Gold & Gold Messina brinda al primo successo in trasferta a Gela (67-94)

Basket School MessinaUn time-out del Basket School Messina

Arriva a Gela il primo successo in trasferta della Gold & Gold Messina. I giallorossi, con una rotazione in meno per via dell’assenza di Guadalupi, trasferitosi in settimana a Piazza Armerina, hanno centrato l’obiettivo della vigilia, andando a vincere per 94-67 sul parquet della Basket School Gela. I padroni di casa erano alla ricerca della prima affermazione stagionale e, dopo la buona prova fornita in casa della Fortitudo Messina, puntavano tantissimo su questo match per cancellare lo zero in classifica alla voce vittorie. I messinesi sono stati bravi a non prendere sotto gamba l’avversario, dopo lo svantaggio iniziale hanno preso in mano il controllo della gara e l’hanno condotta con autorità fino al termine. Decisiva la terza frazione, nel corso della quale i giallorossi hanno piazzato un parziale di 21-5 che metteva fine alle speranze di vittoria dei locali. Sei i giocatori in doppia cifra: Zivkovic 22, Maddaloni 16, Di Dio 15, Scimone e Linde 13 a testa e Mancasola 11. Nelle fila del Gela bene Ceballos, autore di 19 punti, El Idrissi e Mac Donald 14.

Basket School Messina

La palla a due di Gela-Basket School Messina

L’inizio è equilibrato, le triple di Ceballos, e le giocate di El Idrissi permettono ai gelesi di tenersi in leggero vantaggio sui peloritani che con Mancasola, Di Dio e Maddaloni, tengono botta (8-7). Particolarmente fallosi i giocatori di casa, Di Dio allunga sull’8-11, in campo di Linde e Zivkovic per Scimone e Maddaloni. L’equilibrio permane fino al 16 pari, poi la tripla di Zivkovic e quella da lunga distanza sulla sirena di Mancasola, fissano il punteggio sul 16-22 al 10’. Al ritorno in campo, Messina appare più decisa e, dopo il canestro di Mac Donald, con un break di 6-0 firmato da Linde, Di Dio e Scimone dalla lunetta, allunga fino al +10 (18-28). Gli scolari raggiungono il massimo vantaggio del periodo sul 20-34 con Di Dio e Zivkovic. Messina in controllo della gara, Paladina richiama in panca Mancasola, ma Gela non molla. I canestri di El Idrissi, Mac Donald e le triple di Ceballos, rilanciano i ragazzi di coach Bernardo sul -6. Il canestro di Maddaloni da sotto chiude il primo tempo sul 39-47.

Basket School Messina

Linde attacca il canestro

Nel secondo tempo, dopo il canestro inziale di Ceballos, sale alla ribalta il croato Linde, autore di 8 punti consecutivi, Messina allunga con decisione (42-55). Kucic cerca di tenere in linea di galleggiamento i suoi, ma Scimone e compagni, registrate alcune marcature in difesa, prendono il sopravvento. E’ proprio il capitano a guidare la fuga dei giallorossi che con i liberi del sempre generoso Cordaro chiudono il terzo periodo sul +24 (44-68). L’ultimo quarto è ricco di segnature e permette ai giocatori di aggiustare le medie personali. I due allenatori danno spazio a tutti i ragazzi a disposizione. I messinesi, con i canestri del giovane Labate e di Zivkovic, toccano il massimo vantaggio sul 55-89. Il giovanissimo Vincenzo Bernardo diventa protagonista nel finale e con i suoi 8 punti riduce lo svantaggio sul -27. Finisce 67-94, la Gold & Gold Messina celebra il suo quinto successo in campionato, mentre allegramente Gela festeggia con la torta i 16 anni di uno dei suoi tanti giovani. I peloritani torneranno in campo già mercoledì prossimo al PalaMili, dove ospiteranno il Castanea, che ha battuto in casa la Fortitudo. Sarà ancora derby, e che derby, per le due formazioni cittadine.

Basket School Messina

Leonardo Di Dio al tiro dalla lunetta

Basket School Gela – Gold & Gold Messina 67-94
Parziali: 16-22, 23-25 (39-47), 5-21 (44-68), 23-26.
Basket School Gela: Vancheri, Adamo, El Idrissi 14, Gatto, Ceballos 19, Bernardo V. 8, Mac Donald 14, Dispinzeri 6, Kucic 5, Minardi, Scifo 2, Fomba. Allenatore: Salvatore Bernardo.
Gold & Gold Messina: Maddaloni 16, Freni, Labate 2, Scopelliti, Di Dio 16, Scimone 13, Mancasola 11, Muscolino, Linde 13, Zivkovic 22, Cordaro 2. Allenatore: Francesco Paladina.
Arbitri: Alice Foti e Marinancy Patane di Acireale.
Note: Usciti per cinque falli Ceballos e Fomba.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.