La Costa d’Orlando vola ai playoff promozione. Marinello: “Siamo tra le grandi”

Costa d'orlandoCosta d'Orlando

Esaltazione e voglia di arrivare ancora più in alto. Dopo una stagione lunga e faticosa, l’Irritec Costa d’Orlando ha chiuso la stagione regolare del Girone I di C Nazionale al terzo posto, conquistando il diritto a partecipare alla seconda fase di un campionato che ha ancora molto da raccontare. Sei sfide tutte da vivere a partire sin da sabato dal palazzetto di Ortona nella sfida contro la quotata We’re Basket (vincitrice del gruppo marchigiano, ndc). Il tecnico dei biancorossi Giuseppe Condello rivive una serata da sogno: “Siamo felicissimi perché l’obiettivo dei playoff era inaspettato per noi che siamo stati ripescati ed abbiamo allestito la squadra in fretta, con un budget in economia. Volevamo crescere in primis come società, settore giovanile e minibasket, lo abbiamo fatto bene. Adesso la ciliegina sulla torta è arrivata ed è meritata, siamo sempre stati nelle zone alte di classifica, è un targuardo che ripaga di tanto lavoro. Siamo pronti e sappiamo che giocheremo con squadre molto forti, attrezzate ma ce la vogliamo giocare contro tutti. Prepareremo al meglio la prima trasferta di Ortona, squadra che stiamo conoscendo al video tape. Godiamoci quest’avventura”.
Tante le insidie che si frapporranno sul cammino dei biancorossi. L’entusiasmo però è una componente che accompagnerà il roster della Costa d’Orlando nella seconda fase di stagione.
“La prima e la seconda sono gare secche, gli avversari spesso non li conosci tranne se riesci a reperire qualche video. C’è pressione come se giocassi una finale, dovremo dare tutto sin da subito, provando a centrare un colpo fuori e rispettare al meglio il nostro fattore campo. Le altre squadre sono più attrezzate sotto canestro, dovremo limitare questo gap rispetto ai nostri avversari”.
L’esperto tecnico rivolge i suoi complimenti alla squadra che non si è mai disunita ed adesso può brindare ad un obiettivo prestigioso senza però perdere di vista il lavoro che dovrà essere svolto in palestra per arrivare pronti alla seconda fase.
“Voglio stare con loro, l’hanno meritato. Ci godiamo il momento poi inizieremo il lavoro, cureremo anche la parte atletica per essere al top. Per noi è come vincere un campionato. Ancora però vogliamo dire la nostra”.

Il quintetto della Costa d'Orlando

I giocatori della Costa d’Orlando

Condello è sicuro su quale sia stata la gara chiave del torneo della Costa d’Orlando.
“L’ultima trasferta vinta a Patti è stata decisiva dopo che loro avevano vinto qui. Peccato non aver ribaltato la differenza canestri ma alla fine tutto si è deciso a nostro favore anche grazie all’ultimo successo della Vis (che ha chiuso al primo posto, ndc)”.
La promessa è quasi scontato per tutti i tifosi in vista della gare da non fallire.
“Daremo sicuramente il massimo, lo garantisco a prescindere da ogni cosa. Manca un mese e mezzo, daremo tutto quello che abbiamo per chiudere al primo o secondo posto il girone F”.
Tra i principale protagonisti della squadra biancorossa il play-guardia Roberto Marinello, proveniente dalla DNB di Venafro, che con oltre 14 punti a partita è risultato tra le prime bocche da fuoco della squadra del presidente Giuffrè e ora spera di ripetersi ai playoff.
“Abbiamo accumulato una tensione finale perché la gara di Reggio Calabria doveva ancora finire rispetto alla nostra. L’abbiamo seguita dal campo, ora siamo ai playoff, ce l’abbiamo fatta. Durante l’anno abbiamo fatto qualche errore perdendo punti per strada ma adesso siamo tra le grandi del campionato”.
Una settimana senza distrazioni che condurrà la Costa d’Orlando alla lotteria dei playoff promozione. Come si preparano queste sfide da dentro-fuori?
“Adesso giochi con le migliori squadre italiane in C. Andremo ad Ortona, in settimana lavoreremo tanto per arrivare pronti all’appuntamento tanto importante”.
Per il giocatore campano chiusura dedicata all’aspetto tecnico e mentale che da oggi in poi conterà molto.
“Atleticamente sto bene anche se contro Ragusa non ho giocato un grande match, sono contento. Il risultato era quello di vincere agevolmente senza soffrire. Adesso parte un nuovo campionato”.

Un tiro in sospensione di Marinello

Un tiro in sospensione di Roberto Marinello

The following two tabs change content below.