Infodrive Orlandina grandi firme. Sussi: “Arriveranno altri profili importanti”

Orlandina BasketDavid Sussi carica i suoi

Entra nel vivo il mercato dell’Infodrive Capo d’Orlando, società che a fine mese si radunerà in sede vista del prossimo torneo di serie B. Il coach David Sussi, che dopo gli ultimi due mesi dello scorsa stagione guiderà da capo allenatore il team paladino sin dall’estete, ad Antenna del Mediterraneo non fa mistero degli obiettivi importanti che la società insegue.

Orlandina Basket

Simone Vecerina confermato dall’Orlandina

“Il mercato lo stiamo facendo per avere dei giocatori con qualità tecnica, mentale e fisica unitamente all’attitudine ad essere grandi attori in questo campionato. Qualcuno avrà voglia di rivalsa, altri vorranno rilanciarci, ma il comune denominatore che accomuna grandi e giovani sarà la voglia di vincere e dimostrare di saper essere protagonisti”.

Trattative già importanti per i biancoazzurri, che devono ancora ufficializzare metà dell’organico che insegue il vertice della classifica: Baldassarre è il più grande al momento ma aggiungeremo ancora giocatori importanti e di esperienza, atleti facilmente individuabili per il pubblico. A loro si aggiungono Klanskis e Triassi, di ritorno da alcuni prestiti. Sono ottimi giocatori e ragazzi che hanno dimostrato di essere professionisti di alto livello. Questa caratteristica mi piace di loro, dovranno sviluppare questo sul campo di basket”.

Orlandina Basket

Matteo Laganà in azione contro Casale (foto Carmen Spina)

Tra le conferme il tecnico triestino è soddisfatto per due nomi di giocatori ben inseriti all’interno del progetto tecnico e amati dal pubblico: Vecerina e Laganà sono due ottimi professionisti che hanno dimostrato a più riprese il loro attaccamento alla maglia e la sensibilità nel giocare a Capo d’Orlando. Questo faciliterà il coinvolgimento del pubblico e la coesione del gruppo, funzionali ad affrontare un campionato molto lungo. Aggiungeremo ancora un lungo giovane nonostante sotto canestro siamo messi bene. Inoltre arriveranno alcune pedine fuori categoria nel reparto esterni. Infatti non vogliamo essere presuntuosi e sappiamo che per vincere non conta la figurina ma arriveranno giocatori facilmente individuabili dal pubblico paladino”. 

Autori

+ posts