Buona la prima per Calvani. La Sigma Barcellona affonda Brescia nel secondo tempo e prosegue la risalita al vertice della classifica (VIDEO)

Cuccarolo (Brescia) sfida la difesa di Barcellona
Cuccarolo (Brescia) sfida la difesa di Barcellona

Cuccarolo (Brescia) sfida la difesa di Barcellona

Ultimi dettagli prima della palla a due di Barcellona-Brescia. Grande l’interesse e le aspettative da parte della tifoseria della Sigma Barcellona per il debutto assoluto di Marco Calvani, il tecnico che non più tardi di otto mesi fa ha traghettato l’Acea Roma alla finale scudetto contro la Mens Sana Siena. Si tratta dell’ennesimo sforzo compiuto in sede di mercato dal presidente Bonina per imprimere una decisa sterzata al campionato di Lega Adecco Gold, al momento al di sotto delle aspettative iniziali. Non  un mistero che quello di Calvani sia uno dei nomi più altisonanti per il secondo campionato nazionale e non solo con lo stesso presidente giallorosso che ha dichiarato: “Il fatto che Calvani abbia accettato la nostra proposta è la testimonianza diretta del fascino e della bontà del nostro progetto”. Adesso la parola passerà al campo e sarà subito un debutto cruciale quello che attende il tecnico romano nello scontro diretto per l’accesso ai playoff contro Brescia, compagine che all’andata inflisse la prima sconfitta a Young e compagni. Due formazioni di primissima fascia che negli ultimi due mesi hanno inanellato un record negativo di due vittorie e sei sconfitte che le ha fatte indietreggiare in classifica. Con l’inizio del girone di ritorno la Sigma e Brescia cercheranno una decisa inversione di rotta per risalire importanti posizioni di classifica. Sul parquet tanti i duelli attesi tra giocatori che hanno militato per diverse stagioni anche in serie A.

La cronaca: Calvani manda sul parquet il quintetto composto da Collins, Young, capitan Maresca, Filloy e Fantoni, l’ex di turno Martelossi risponde con Fultz, Bushati, Giddens, Slay e Rinaldi. Barcellona aggredisce subito l’avversario e dalla lunetta Fantoni smuove il tabellino dopo il fallo subito dal pari ruolo Rinaldi. Brescia sbaglia per due volte l’attacco e sull’altro fronte è Young a chiudere il gioco da tre punti (5-0). In questo avvio la squadra testimonia in campo il carattere di Calvani, Collins recupera un pallone vagante e serve un comodo assist per Fantoni, poi è ancora Maresca ad allungare il margine e costringere Marteossi a spendere il primo time out dopo due minuti. La Centrale esce bene dalla pausa tecnica trovando con due prepotenti affondate di Giddens (miglior marcatore di squadra) i primi canestri della sua serata (9-4). Young e Fantoni rispondono però subito presente al primo tentativo di rimonta lombardo che in attacco segna solo con JR Giddens (6 punti). Il fallo tecnico a Rinaldi permette al folletto Collins di realizzare due liberi e gestire il seguente possesso finalizzato da un bel jumper di Maresca (primo vantaggio in doppia cifra per la Sigma sul 17-6). Martelossi alza il proprio quintetto col colosso Cuccarolo che prima subisce nel confronto diretto con Fantoni (già quota 8 per il livornese) e poi si fa perdonare con un comodo appoggio che vale il meno 9 (19-10). L’italo-albanese Bushati segna due liberi poi Calvani decide di risvoltare il quintetto iniziale dando spazio a Ganeto e Natali abile a farsi trovare pronto e subire un fallo intenzionale di Giddens. L’ex Forlì segna un solo libero poi il PalAlberti può esplodere per la magia di Young che recupera una palla vagante dopo una stoppata subita da Fantoni e segna subendo il fallo della difesa avversaria. Barcellona si può issare così al massimo vantaggio doppiando Brescia sul 24-12. Nell’ultimo minuto arriva repentina la risposta ospite con 5 punti tutti targati dall’ex Upea Slay, che prima confeziona un gioco da tre punti e poi con un piazzato dai cinque metri (24-17). Il quarto si chiude col libero di Fantoni e l’errore allo scadere di Giddens che fissa il punteggio sul 25-17 per una positiva Sigma che ha toccato anche i dodici punti di vantaggio.

Collins in difesa sul pick' n roll tra Fultz e Cuccarolo

Collins in difesa sul pick’ n roll tra Fultz e Cuccarolo

Nel secondo quarto Brescia fa debuttare Loschi al fianco di Di Bella, Calvani continua a dare fiducia al quintetto “fisico” con Natali da tre e Ganeto da quattro. Giddens si conferma in serata e con la prima tripla del match diventa il primo giocatore a salire in doppia cifra (11), subito imitato da un Fantoni rigenerato dalla cura Calvani (27-20). Brescia non commette l’errore del primo quarto di un approccio soft alla gara e con quattro liberi consecutivi (uno di Cuccarolo e tre di Loschi) si riporta a stretto contatto coi padroni di casa. Il pareggio è nell’aria ed arriva per mano del solito Giddens (contro break di 0-7) che infila la seconda tripla personale. Calvani decide d’interrompere la contesa e Barcellona al rientro in campo scaccia le paure con un buon attacco finalizzato da un’affondata di Fantoni a cui fa seguito sul fronte opposto quella di Giddens per la nuova parità a quota 29. L’equilibrio è massimo in questa fase, per le due squadre in attacco segnano solo l’ex Casale Fantoni, assoluto trascinatore e Giddens, autentici mattatori dell’incontro rispettivamente con 19 e 16 punti. Il duello a distanza è rotto dal canestro di Rinaldi, abile a segnare a rimorchio sull’assist del compagno (35-33). L’ex Caserta Di Bella pareggia, poi la Sigma prova a costruire un nuovo margine di vantaggio col canestro di Filloy e la tripla, la prima di squadra, di capitan Maresca (40-35). L’ex serie A trova altri tre punti portandosi in doppia cifra (10) rispondendo al canestro in transizione di Bushati, Barcellona riprende ritmo in attacco e Filloy trova buone conclusioni dalla distanza (45-37). Slay non ci sta e dal palleggio si costruisce il tiro del meno sei ma l’ex Reggio Emilia trova altri due punti in bello stile. Il quarto si chiude col libero di Giddens e il canestro allo scadere di Maresca che ridà nove punti di vantaggio a Barcellona, tesoretto da difendere in vista del secondo tempo. Due i giocatori in doppia cifra tra i locali con un superlativo Fantoni e Maresca, autori in due di 31 punti, ben oltre la metà dei punti di squadra mentre per Brescia spiccano i 19 del fromboliere Giddens.

Alex Young, autore di 23 punti

Alex Young, autore di 23 punti

Nel terzo quarto Fantoni riparte da dove aveva lasciato mentre Brescia s’affida ai suoi calibri pesanti, nello specifico Slay con un 2/2 ai liberi. Young è il terzo uomo a salire in doppia cifra per Barcellona e i suoi quattro punti consecutivi valgono il nuovo vantaggio in doppia cifra. L’ex Upea trova anche la tripla dall’angolo e chiude così un parziale di sette punti personali che fissano il punteggio sul 58-46. Barcellona vola in questo inizio di ripresa e l’ennesima affondata di Fantoni vale il break di 11-6 che porta la Sigma sul più quattrodici (60-46). Brescia prova ad interrompere l’emorragia con due triple di Fultz, sono i primi punti della gara per l’ex Brindisi, e il canestro di Giddens che vanificano la precedente realizzazione di Filloy (63-54). Sotto le palnce s’accende il duello a distanza tra Fantoni, monumentale con 30 punti e Cuccarolo che da solo cerca di limare il margine a sfavore di Brescia. Gli schemi d’attacco di Barcellona sono più fluidi per la Sigma che trova gli assist di Maresca e Collins e può scappare per la seconda volta sul più tredici (69-56). Ad un minuto e mezzo dalla penultima sirena Fantoni può raccogliere la meritata ovazione del pubblico di casa per la sostituzione con Filloy che giocherà nel ruolo atipico di centro. Proprio due liberi di Rinaldi a seguito del fallo dell’ex Reggio Emilia chiudono il terzo quarto sul punteggio di 69-58 con Barcellona che aggiunge altri due punti al suo margine di vantaggio in vista della volata finale.

L'Mvp Tommaso Fantoni, autore di 34 punti

L’Mvp Tommaso Fantoni, autore di 34 punti e 33 di valutazione

Nell’ultimo quarto la Sigma mostra una buona propensione al sacrificio con Ganeto che prima recupera un pallone vagante e poi chiude una transizione su assist di Natali (71-58) con Martelossi subito costretto a fermare il gioco. Dalla pausa Barcellona esce alla grande col secondo assist di seguito di Natali per la tripla di Young che porta i suoi sul massimo vantaggio a quota sedici punti. Brescia è in chiara crisi, non segna da oltre tre minuti, acuita da un tiro libero di Young e dal canestro di un positivissimo Natali che manda in visibilio il pubblico (77-58). Per gli ospiti è Rinaldi a sbloccare l’emorragia offensiva ma il pivot lombardo subisce lo strapotere del collega Fantoni che segna in attacco trovando il 32esimo punto personale che vale il suo season high (nella vittoriosa  trasferta di Napoli ne segnò 31) e poi si rende protagonista della giocata della gara con la stoppata in difesa e il lancio in contropiede per l’affondata di Young che sembra chiudere il match con largo anticipo (81-60). Inaspettatamente la gara viene sospesa a meno di cinque minuti dalla fine per un parziale black out occorso all’impianto d’ illuminazione del PalAlberti. Alla ripresa del gioco è Maresca a suggellare l’importante successo bucando la tenue resistenza della difesa bianco blu. Brescia smuove il tabellino con un libero di Giddens che sfrutta solo parzialmente il fallo antisportivo di Ganeto. La partita si trascina alla conclusione, c’è il tempo per assistere all’ennesimo canestro di Fantoni a conclusione di una bella azione corale e il minuto concesso al giovane ragusano Iurato che per poco non centra la soddisfazione della sua prima tripla. La Sigma con un perentorio parziale di 18-5 negli ultimi dieci minuti sconfigge nettamente Brescia, ribaltando anche il -4 dell’andata, con 24 punti di scarto, (87-63 il finale) e può riprendere la rincorsa alle posizioni di vertice del campionato. Calvani certamente non ha la bacchetta magica ma il merito in meno di una settimana di aver trovato i giusti correttivi, adesso la controprova arriverà presto per la truppa barcellonese attesa in sequenza da due sentitissimi derby da giocare in trasferta contro Trapani e la cocapolista Orlandina, due squadre che precedono in classifica il team del Longano.

Fultz attacca la difesa della Sigma Barcellona

Fultz attacca la difesa della Sigma Barcellona

Sigma Barcellona-Centrale del Latte Brescia
Parziali: 25-17; 49-40 (24-23); 69-58 (20-18); 87-63 (18-5)
Sigma Barcellona: Young 23, Toppo, Maresca (k) 14, Natali 4, Collins 2, Filloy 8, De Leo ne, Ganeto 2, Iurato, Fantoni 34. All: Calvani
Brescia: Bushati 4, Slay 9, Procacci, Rinaldi 8, Loschi 3, Fultz 6, Di Bella (k) 2, Cuccarolo 5, Giddens 26, Maspero. All: Martelossi
Arbitri: Materdomini, Scrima e Pepponi

Questo il video con le migliori azioni del match tra Sigma Barcellona e Centrale del Latte Brescia:

Commenta su Facebook

commenti