Adecco Gold – L’Upea aggancia la vetta, Casale piegata all’ultimo respiro (VIDEO)

Archie a canestro contro Casale

Con il cuore in gola, l’Upea Orlandina supera per 66-64 la Junior Casale Monferrato nella terza giornata di ritorno dell’Adecco Gold, ed aggancia la vetta della classifica affiancando l’Aquila Trento sconfitta dalla FMC Ferentino (prossima avversaria dei paladini nell’anticipo di sabato 1 febbraio)

Una sfida emozionante, tirata, non spettacolare, ma certo intensa quella del “PalaFantozzi” dove in principio di secondo periodo, probabilmente a causa del maltempo, un guasto colpisce il tabellone costringendo le squadre ad un’imprevista pausa.

Archie a canestro contro Casale

Archie a canestro contro Casale

Sin dalle prime schermaglie di gioco si percepisce il tenore della serata con fluidità di gioco ridotta e molta imprecisione anche in canestri apparentemente agevoli. In quintetto promosso Cefarelli, ma già a poco meno della metà del periodo Pozzecco è costretto a richiamare il campano, due falli commessi, per lanciare nella mischia Archie. Lo statunitense era reduce da una settimana in cui il mal di schiena ne aveva limitato gli allenamenti.

Il primo quarto si conclude con la Junior avanti, 14-16, e in avvio di secondo Cutolo con una tripla sembra aprire la via all’allungo. Soragna dalla lunetta ne realizza uno e quasi provvidenziale arriva lo stop. Si riparte con un canestro di Dillard e la replica di Portannese. Girandola di rotazioni da ambo le parti, Laquintana scappa in contropiede ma fallisce l’appoggio, a rimorchio arriva Basile che non sbaglia.

La Novipiù riesce a mantenersi avanti trascinata da un volitivo Davide Bruttini (12 punti all’intervallo per l’ex), ma in chiusura di periodo l’Upea riequilibra la sfida e potrebbe pure trovare il sorpasso nel corso dei secondi finali con Soragna che fallisce entrambi i liberi e le squadre rientrano negli spogliatoi sul 35-35.

L’uomo copertina del terzo quarto è Sandro Nicevic: l’esperto centro croato sfoggia il suo repertorio strappando applausi a scena aperta, ma il duo Dillard-Jackson mantiene in scia gli ospiti (49-46). Il ritmo è basso e gli errori sono tanti specie nella seconda metà del periodo che ha un misero mini parziale di 4-3.

L’ultimo quarto vive di due fasi tra loro in antitesi. La prima a marchio Upea che con piglio deciso stringe le maglie in difesa (concedendo solo un viaggio in lunetta a Fall) e allungo sino al 60-48 a metà di frazione. I paladini poi si smarriscono, peccano in lucidità e brillantezza pensando di poter comunque controllare. Invece, Nicevic colleziona terzo e quarto fallo, e Casale negli ultimi due minuti prende coraggio, arrivando anche al -1 con il cronometro fermo a 9″.

Esultanza finale dei giocatori dell'Upea

Esultanza finale dei giocatori dell’Upea

Pozzecco chiama il time-out, il problema è il computo falli con la squadra di casa in bonus, e Casale con appena uno di squadra. Tre rimesse ed altrettanti falli, nuova rimessa e fallo antisportivo chiamato a Bruttini, Mays in lunetta sigla il primo ma sbaglia il secondo con poco più di 2″ ancora sul cronometro e palla ancora in mano all’Upea per la rimessa che innesca ancora il play americano.

Questi è fermato dalla terna per un incredibile, ma giusto, passi. Ora l’occasione per la parità o per il sorpasso è di Novara con appena un secondo e mezzo e il tentativo è nelle mani di Dillard, murato mentre risuona la sirena ed esplode la gioia del pubblico per un nuovo sofferto successo.

Sesto consecutivo per la “banda Pozzecco” e primato in classifica. Imprevedibile, anzi impossibile pensare alla terza d’andata quando Casale al “PalaFerraris” dettava legge sui paladini e il coach triestino si diceva pronto a rassegnare le dimissioni.

Anche questo è il bello dello sport: capovolgi il nastro, e tutto risulta incredibilmente ribaltato. Il calendario, però, attende ora l’Upea al varco delicata trasferta con Ferentino già sabato prossimo, e poi la sera di mercoledì 3 febbraio derby di ritorno con la Sigma Barcellona del neo coach Calvani.

Tabellino:

Upea Capo d’Orlando-Novipiù Casale Monferrato 66-64

Parziali: 14-16; 21-19; 14-11; 17-18;

Upea Capo d’Orlando: Soragna 5, Nicevic 19, Portannese 12, Mays 4, Cefarelli 2, Basile 9, Laquintana, Benevelli 6, Archie 9, Ciribeni. All: Gianmarco Pozzecco.

Novipiù Casale Monferrato: Bruttini 17, Dillard 18, Martinoni 8, Cutolo 7, Jackson7, Casini, Giovara 3, Amato 2, Fall 2, Di Prampero ne. All: Giulio Griccioli.

Arbitri: Gianfranco Ciaglia, Valerio Bramante, e Pierpaolo Canestrelli.

Questo il video delle migliori azioni della sfida tra Upea Orlandina e Novipiù Casale Monferrato:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com