Zanini: “Mi hanno sempre definito un jolly. A Caserta per vincere”

Matteo ZaniniMatteo Zanini in conferenza stampa

Complice l’emergenza a centrocampo, creatasi per le contemporanee assenze di Baccolo e Giorgione, è toccato a Matteo Zanini agire in mezzo nel match con l’Akragas per sopperire alle varie defezioni dei titolari. L’ex cosentino, che anche con la maglia dei silani ha giocato insieme a Fornito, l’autore del gol dell’1-1 grazie ad una splendida punizione, è praticamente un jolly per Arturo Di Napoli. Un marchio di fabbrica che lo accompagna già da tempo:  “In questi anni mi hanno sempre definito un jolly. Sabato mi sono trovato bene giocando tra i due centrali di centrocampo con Fornito, dove non ero stato mai impiegato. Il mister Di Napoli mi vede più centrocampista o mezzala. Mentre in passato avevo giocato anche in un centrocampo a quattro come esterno a sinistra o a destra, adesso agisco più da centrale”.

Zanini in pressione

Zanini in pressione (foto Furrer)

La vittoria manca però dalla trasferta di Melfi dello scorso 7 novembre e Zanini prova a fornire la sua chiave di lettura: “Non vinciamo più perché nella fase in cui eravamo a posto fisicamente le cose andavano bene, mentre adesso gira diversamente. La sfida con l’Akragas l’avevamo preparata bene e secondo me abbiamo disputato una buona partita. Se Cocuzza, che da quella posizione segna sempre anche in allenamento, ha tirato alto, vuol dire che è un periodo così”.

La notturna non ha incentivato le presenze al “San Filippo” per il derby siciliano con l’Akragas. In pochi erano sugli spalti a sostenere il Messina. “I tifosi che vengono allo stadio rappresentano comunque la città e noi giochiamo dando tutto sia per 20.000 che per 1.000 spettatori. Certamente il pubblico può darci una spinta in più, ma quando si è campo non si fa troppo caso a questo aspetto”.

Zanini in corsa (foto Denaro)

Zanini in corsa (foto Denaro)

Per il match di Caserta, in programma lunedì al “Pinto”, con diretta televisiva su Raisport, Zanini ha infine le idee piuttosto chiare: “C’è stata questa flessione da parte nostra negli ultimi tempi, ma già da lunedì contro la Casertana sono certo che faremo molto meglio. Andremo lì per cercare di vincere”.

Commenta su Facebook

commenti