Tosto: “Martinelli ha chiesto la cessione”. In arrivo giovani da quattro club di serie A

Martinelli è stato superlativo anche a PaganiL‘ex empolese Martinelli è un valore aggiunto per la retroguardia peloritana

Dopo Tavares, un altro big è pronto a lasciare il Messina. L’annuncio è del direttore sportivo Vittorio Tosto: Luca Martinelli ci ha chiesto di andare via”. Il centrale prelevato dall’Empoli era stato uno dei colpi a sensazione dell’ultimo mercato estivo ma nonostante il rinnovo del contratto fino al 2018 non indosserà più la maglia dell’ACR. “Sinceramente non mi stupisco di niente. Deve rimanere in giallorosso soltanto chi ha entusiasmo, io faccio gli interessi del club”.

Tavares e Martinelli

L’abbraccio tra Tavares e Martinelli. Per entrambi si profila un futuro lontano da Messina

A questo punto, dopo il totale rinnovamento della dirigenza e dello staff tecnico, si profila un azzeramento, o quasi, anche della rosa: “Siamo ancora in fase di valutazione dei giocatori sotto contratto. Nessuno ha la certezza di rimanere, sono tutti sul mercato. Dalla prossima settimana comunque saremo più chiari”. 

Per Tosto si profila quindi un mercato particolarmente significativo, nel quale il Messina dovrà individuare almeno una decina di over e altrettanti under: “Abbiamo delle idee su chi andare a prendere ma stiamo sentendo prima tutti coloro i quali avevano siglato dei contratti pluriennali con la società nella passata stagione. Alcuni vogliono rimanere, altri vogliono andare via e in base a quello che ci servirà alcuni giocheranno ancora a Messina, altri andranno altrove. Martinelli a parte, preferisco non fare comunque altri nomi”. Il riferimento ai vari Berardi, Burzigotti e Giorgione appare comunque implicito.

Zanini

Il Messina proverà a trattenere Zanini, appena svincolatosi dal Cesena (foto Alessandro Denaro)

Nella rosa della passata stagione c’erano comunque due vecchie conoscenze di Bertotto, che li aveva allenati nella Rappresentativa di Lega Pro al pari degli ex Lagomarsini e Silvestri: “A Gustavo abbiamo proposto un biennale e siamo in attesa di una risposta. Stiamo valutando con il mister se tesserare o meno Zanini, che purtroppo non ha più alle spalle un club di categoria superiore”. L’esterno ex Cosenza si è appena svincolato dal Cesena e quindi il “bonus” rappresentato dal premio di valorizzazione non sussisterà più, ma il suo ritorno a Messina potrebbe comunque concretizzarsi.

Il Messina è intenzionato infatti a tesserare un buon numero di under, per intercettare i fondi stanziati dalla Lega. Dopo la missione milanese, Tosto ha avuto un colloquio anche a Genova: “Abbiamo avuto tanti incontri, non soltanto con il Genoa, ma anche con i dirigenti di Bologna, Chievo ed Empoli, che ci gireranno giovani di prima fascia. Vogliamo ottenere il massimo dei contributi federali e in più assicurarci elementi il cui tesseramento ci garantirà il premio di valorizzazione dalle società di appartenenza”. 

Padulano

Ai sedici over possono essere affiancati due ’94: Tosto valuta la posizione di Padulano

Oltre ai sedici over tesserabili da regolamento, è possibile assicurarsi anche due “fuori quota”, classe 1994. Perso Fornito, appena accasatosi al Trapani, in lizza ci sono appunto Zanini ed altri due ex: “Stiamo valutando le posizioni di Padulano e Barilaro (quest’ultimo rientrato all’Ancona per fine prestito, ndc). Tra gli under abbiamo già sotto contratto Mileto, che è un ’95. Siamo in un’annata di ricostruzione e allestiremo una squadra mista, con elementi più esperti e tanti giovani, cercando di non spendere troppo”.

A fine giugno il Messina è chiamato a ripartire quasi da zero ma Tosto respinge ogni addebito al mittente. “Il mercato ancora non è partito e non soltanto perchè c’è l’Europeo in corso. In B ci sono società che non hanno ancora un allenatore e un direttore sportivo. Noi, a differenza di tanti altri, abbiamo già una base e soprattutto uno dei migliori allenatori della Lega Pro, che saprà ottenere il massimo da questi giovani. Un tassello importante che si è garantita la società”.

Anthony Iannarilli

L’ex portiere della Salernitana Anthony Iannarilli uno degli obiettivi di mercato del Messina

Il direttore sportivo non vede alcun ritardo sulla tabella di marcia: “La società ha stilato un piano marketing, ha lanciato la campagna abbonamenti, dalla quale stanno arrivando risposte importanti. Ora si lavora sulla squadra. In ritiro tutte le squadre di Lega Pro si presenteranno con una rosa provvisoria, che poi verrà puntellata. Non siamo affatto preoccupati”.

Scelte e spese oculate sul mercato, anche se l’ex bandiera dell’Empoli conferma l’interesse per due calciatori che Bertotto ha guidato nella Pistoiese, il portiere Anthony Iannarilli, ex Gubbio e Salernitana, e il difensore Nicola Pasini, ex Venezia, Spezia e Carrarese: “Qualcosa di vero su questi due nomi c’è, ma restiamo cauti. Oggi rischi di prendere giocatori che costano tantissimo, che tra qualche settimana ti assicurerai magari a cifre più basse, anche se il loro valore resterà ovviamente immutato. Non vogliamo buttare soldi e siamo pronti ad assicurarci qualche sorpresa, anche nell’ultima settimana di mercato. Non facciamo fantacalcio, prima ci vogliono i fatti e poi ci sarà tempo per le chiacchiere”.

Commenta su Facebook

commenti