Spadafora rullo compressore. Adrano domina l’Amatori. Ko l’Agatirno CdO

Squadre tutte in campo di sabato per disputare la terza giornata di serie C Regionale ad eccezione dell’unico posticipo che vedrà la Vigor di Santa Croce Camerina opposta al Licata. Risultati importanti quelli che sono scaturiti dai rettangoli di gioco in conformità con l’inizio di stagione. Al comando si conferma la coppia Piero Lepro Group Spadafora e Adrano Basket che rimangono appaiate a punteggio pieno, avendo vinto rispettivamente con Cus e Amatori Messina. I gialloneri del presidente Piero Lepro violano per la seconda volta in stagione Catania, quaesta volta il campo del Cus per 60-82 al termine di una sfida combattuta per tre quarti, prima che si registri il poderoso allungo finale della prima della classe. Solito poker d’assi per il tecnico Luigi Maganza che ottiene il massimo dal solito Stuppia (23 punti), Busco (23), Contaldo (23) e Barbera (10).
Gli universitari di coah Malagò lottano a viso aperto ma devono cedere sotto i colpi di una squadra che continua a convincere e che ha pienamente metabolizzato il salto di categoria. Insieme al Nuovo Avvenire continua lo splendido momento di forma dell’Adrano che dilaga per 103-82 al PalaTracuzzi di Messina dimostrando carattere e ambizioni di vertice. Sfida sempre in pugno ai ragazzi di Castiglione, messa subito in discesa con un 18-33 nel primo parziale; etnei trascinati da una serata “monstre” di Leanza (39 punti), il quasi trentello di Sortino e le doppie cifre di Russo e Ricceri. Poco da fare per l’Amatori, guinto così al secondo ko consecutivo e voglioso di interrompere il prima possibile la striscia negativa.
Scivola in casa anche l’Agatirno che al PalaFantozzi china la testa allo Sport Club Gravina per 65-75 in una gara giocata davanti a pochi spettatori. Paladini ancora alla ricerca della migliore amalgama e con alcune pesanti assenze nel roster di Jorge Silva. Rosso blu di coach Guadalupi con diversi atleti che in passato hanno calcato anche categorie maggiori e con l’innesto dell’ultim’ora di Marco Consoli, giocatore fuori categoria che se al meglio può spostare gli equilibri. Gli orlandini rimangono a quota due punti, non un buon momento considerato che adesso renderanno visita alla capolista Adrano. Sugli altri campi Trapani ha espugnato il parquet della Sales (63-70) e Giarre ha violato Marsala (75-89), lasciando la compagine trapanese all’ultimo posto ancora con 0 punti.

Commenta su Facebook

commenti