Sant’Agata ok con il Biancavilla, che ritroverà all’esordio. 290 gli abbonati

"Fresina"La tribuna del "Fresina" di Sant'Agata

Ottima prova del Città di Sant’Agata, che nell’allenamento congiunto di sabato pomeriggio supera il Biancavilla. Ironia della sorte, il club catanese sarà il primo avversario dei biancoazzurri in campionato. Mentre la Lnd stilava i calendari, le due squadre erano già al “Fresina”, ma hanno deciso ugualmente di svolgere la partita.

Sant'Agata

Una fase dell’amichevole tra Sant’Agata e Biancavilla

Agli avversari è andato un sentito ringraziamento da parte della società, per la grande disponibilità dimostrata e un grosso in bocca al lupo per l’imminente inizio del torneo. I padroni di casa si sono imposti per 3-0, grazie al rigore realizzato da Cicirello e alle reti di Costa e Romeo. I biancoazzurri, schierati da mister Ferrara con ben cinque under, hanno sciorinato belle giocate e a tratti sono stati spettacolari. Il risultato avrebbe potuto assumere anche proporzioni maggiori se le conclusioni di Cicirello, Maggioli e Ficarrotta non si fossero infranti contro i legni della porta avversaria.

A buttare però acqua sul fuoco e spegnere i facili entusiasmi, ci pensa mister Ferrara al termine del match: “Pur essendo a settembre, mi rifaccio a quel detto che dice: “calcio d’agosto non ti conosco”. Noi siamo una matricola e ogni partita dobbiamo lottare con il cosiddetto coltello tra i denti. Non siamo ancora al meglio della condizione, ma sono contento di come i ragazzi si stanno applicando. Ho schierato dall’inizio cinque under e ne ho fatto subentrare altri e da tutti ho avuto ottime risposte. La serie D per noi è un campionato nuovo, e rispetto alle stagioni precedenti quando le battute d’arresto arrivavano con il contagocce, dobbiamo anche avere la cultura della sconfitta. Domenica a Biancavilla, rispetto ad oggi, sono convinto che sarà tutta un’altra storia. I miei ragazzi con il passare delle giornate stanno prendendo sempre più coscienza dei propri mezzi, dobbiamo però restare umili e giocare ogni partita con grande intelligenza, adeguandoci a quello che sarà l’avversario di turno”.

Sant'Agata

Il precedente test con tra Sant’Agata e Igea

Si trattava peraltro del secondo test in tre giorni, dopo il 3-1 con cui il Sant’Agata si era imposto nel match con l’Igea, con le reti di Piccolo per gli ospiti, di Cicirello, Romeo e Girasole per i biancazzurri. La società intanto ha comunicato che domenica sera verrà chiusa la campagna abbonamenti. Ad oggi i tagliandi venduti sono stati 290, così suddivisi: 110 poltroncine (sold out), 150 tribuna coperta (sold out), 30 tribuna scoperta lato mare. Proprio in quest’ ultima porzione di stadio è ancora possibile sottoscrivere l’abbonamento. Gli interessati potranno farlo presso la “Meli Caffè” in via Cernaia.

Qualora tutte le tessere dovessero essere vendute, non ci sarà per ovvia mancanza di posti la vendita libera di biglietti. In caso contrario verranno messi in prevendita soltanto i posti rimasti liberi. A causa del Covid la capienza del Fresina sarà limitata infatti a 498 posti. Dovranno comunque essere osservate tutte le prescrizioni, che vanno dal rilevamento della temperatura alla mascherina, dal posto nominativo al distanziamento sociale.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva