Santa Teresa Volley: al PalaBucalo si impone il Cutrofiano 3 a 0

Il libero del Santa Teresa difende un pallone (foto da altri campi)

Partenza in salita per il Santa Teresa Volley nel campionato di Serie B1 di pallavolo femminile. La società del patron Sebastiano Leo lotta ma deve alla fine cedere la posta in palio tra le mura del PalaBucalo alle leccesi del Cuore di Mamma Cutrofiano. Tra le fila pugliesi, con la ex Jessica Panucci ferma per un infortunio, Kostadinova ed Antignano sono difficilmente arginabili dalle santateresine che soffrono a muro ed anche nel settore centrale del loro terreno.
Bene in avanti Mazzulla e Mordecchi, ma è tutto il gruppo che ci mette il suo in quanto ad impegno e gioco, mollando solo nei tre finali di set, che sostanzialmente si somigliano. Di buono si è comunque visto il cuore, l’attaccamento a sacrificarsi palla dopo palla e la capacità di non lasciar mai scappare troppo le salentine. Un PalaBucalo che ha risposto benissimo per l’atteso esordio, sostenendo fino all’ultimo le atlete di casa ed applaudendo sportivamente le avversarie.
Mister Jimenez mette in campo Mordecchi regista in diagonale con De Luca e Marcone; Casale va in posto 4, Mazzulla e Peonia centrali con Fizzotti libero; il coach ospite Carratù ribatte con Saveriano in palleggio e Morone opposta, Kostadinova e Bellapianta di banda, Antignano-Vincenti al centro e libero Faraone. Il Cutrofiano è stato elaborato per puntare alle alte sfere della classifica, ma il divario a conti fatti non è sembrato eccessivo e, nonostante sia stata una gara di esordio, ne è emersa subito una ottima pallavolo.

Santa Teresa Volley – Cuore Di Mamma Cutrofiano 0-3
Set: 23-25, 18-25, 21-25

Santa Teresa Volley: De Luca 4, Mordecchi 6, Mazzulla 7, Casale 11, Marcone 11, Fizotti (L), Peonia 5. All. Jimenez.
Cuore Di Mamma Cutrofiano: Kostadinova 10, Bellapianta 6, Vincenti 5, Maizza 2, Antignano 13, Faraone (L), Morone 9. All. Carratù
Arbitri: Calafiore e Amenta da Siracusa

Commenta su Facebook

commenti