Orlandina, Sussi: “Colpa mia la prestazione negativa. Normale non essere al top”

Orlandina BasketMarco Passera gestisce un possesso (foto Carmen Spina)

Si chiude ai sedicesimi di finale il percorso di Supercoppa della Infodrive Capo d’Orlando eliminata in gara secca da Ragusa. Il tecnico David Sussi non cerca alibi, dopo il ko assumendosi le responsabilità di una prestazione con diverse ombre: “Vanno rivolti i complimenti a Ragusa perché nel momento finale ha messo in campo grande cuore e vinto meritatamente. Si è visto il loro spirito di sacrificio nei momenti decisivi anche nel voler conquistare un possesso. Sono stati più bravi di noi, la mia squadra ha giocato un brutto basket. Noi vogliamo fare divertire il pubblico giocando bene. Quindi è colpa mia, non sono stato in grado di fare esprimere i ragazzi per come possono giocare”. 

Orlandina Basket

Thomas Binelli va al tiro (foto Carmen Spina)

Condizione da migliorare e capacità nel saper cambiare l’inerzia della gara, due aspetti su cui l’allenatore paladino lavorerà duramente: “Dobbiamo giocare assieme e passarci la palla coinvolgendo tutti perché se lo facciamo siamo molto forti. Se ci disuniamo si vedono i nostri limiti. Il calo fisico è normale e lo hanno accusato entrambe le squadre. Il nostro errore, però, è stato quello di non aver capito le situazioni di vantaggio e non aver difeso nel finale pur potendo spendere fallo. Sono errori marchiani che non si devono commettere a questo livello. Dobbiamo migliorare, abbiamo ancora molto da fare prima dell’inizio del campionato per presentarci con un’Orlandina più vivace, combattiva ed energica di quella attuale”.

Autori

+ posts