Messina: sprint per gli over Curiale, Camilleri e Statella. C’è l’idea Manneh

Vincenzo CamilleriVincenzo Camilleri con la maglia della Pistoiese (foto Niccolò Parigini)

Annunciati gli arrivi degli under Daniele Trasciani, difensore che si giocherà una maglia con Angileri e Fantoni, e Nicola Dipinto, centrocampista soffiato alla concorrenza del Monterosi, il Messina stringe per le ultime quattro operazioni in entrata. Il nuovo portiere sarà con ogni probabilità Leonardo Caruso, già grande protagonista in riva allo Stretto.

Davis Curiale

L’esperto attaccante Davis Curiale lascerà il Catanzaro

Gli over d’esperienza e carisma sembrano ormai individuati. Vicina la firma dell’esperto italo-tedesco Davis Curiale, 34enne punta centrale originaria di Colonia, in forza al Catanzaro. Quest’anno 21 apparizioni con un gol decisivo in Coppa contro il Palermo e un assist contro la Fidelis Andria, ma appena una presenza da titolare in campionato, nella vittoriosa trasferta di Latina. Poi poca possibilità di incidere per un attaccante che sarebbe finito fuori lista e quindi sta discutendo la conclusione del rapporto con il club calabrese.

Conferme arrivano dal procuratore Matteo Mayer, che ha vagliato anche alcune proposte alternative. Nelle ultime ore però si è defilata la Fidelis Andria e si attende soltanto la firma con il Messina. Per Curiale in carriera oltre 400 apparizioni tra i professionisti con ben 106 reti (23 in serie B) e 27 assist. Esperienze significative con Sambenedettese (nove gol), Ravenna (otto centri), Triestina (sette marcature). Ben 14 reti a Frosinone ma soprattutto il titolo di capocannoniere del girone nel Catania del ds Argurio nel 2017/18, quando firmò 17 gol. L’anno scorso le marcature erano state cinque a Catanzaro e il Messina lo aveva seguito con grande interesse anche in estate.

Vincenzo Camilleri

Vincenzo Camilleri in sala stampa con la Sicula Leonzio

Al centro della difesa il croato Bozo Mikulic dovrebbe essere rimpiazzato dall’esperto Vincenzo Camilleri, che quest’anno ha collezionato 15 presenze, tutte da titolare, con il Lamezia, una delle big del torneo di D. Il calciatore gelese, designato ad inizio anno capitano, è stato però escluso in ben sei delle ultime dodici gare. Ormai ai margini del progetto, è libero di accasarsi in riva allo Stretto.

Per lui è un ritorno tra i professionisti, dove ha collezionato oltre 200 gare in C, 15 in B e l’esordio in A con la Reggina a inizio carriera. Di rilievo le esperienze con Pistoiese, Vibonese, Sicula Leonzio e Barletta. Il direttore sportivo Marcello Pitino sta peraltro sfruttando un canale preferenziale, dal momento che il suo procuratore Paolo Paloni assiste anche il centrocampista Giuseppe Rizzo e il portiere Michal Lewandowski, oltre che l’ex giallorosso Nicholas Izzillo.

Statella

Statella in azione con la maglia del Cosenza

Confermata la trattativa con il Lavello dell’ex team manager del Messina Domenico Roma per l’esterno over Giuseppe Statella, 33enne in grado di giostrare sia a centrocampo che in attacco. Statella vanta oltre 300 apparizioni tra i professionisti, una cinquantina in B. In Lega Pro esperienze significative con Benevento, Pavia, Cosenza (ben 14 gol nella stagione 2016/17), Catanzaro e Vibonese. Quest’anno 19 gettoni, tre gol e due assist con il Lavello nel girone H di serie D. Originario di Melito di Porto Salvo, dovrà attraversare lo Stretto per ritornare tra i professionisti.

Kalifa Manneh

Il gambiano Kalifa Manneh protagonista a Catania

Considerato il possibile cambio di modulo, che dovrebbe prevedere una difesa più folta ma anche un attacco a tre con Curiale o Adorante centrali e due esterni sulle corsie, già preannunciato dal tecnico Ezio Raciti, il ds Pitino ha in mano anche un’eventuale alternativa. Sarebbe rappresentata dall’esterno offensivo gambiano Kalifa Manneh, in forza al Perugia, con cui quest’anno ha esordito in serie B contro l’Ascoli. Per lui già quattro stagioni in Lega Pro con Catania e Carrarese. Con gli etnei in particolare cinque reti e undici assist tra il 2017 e il 2021. Il Perugia sta comunque vagliando varie proposte.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.