Manfredi: “Le gare in notturna? Fosse per noi si giocherebbe la domenica alle 15”

Lello Manfredi e Vittorio FiumanòLello Manfredi e Vittorio Fiumanò interverranno in rappresentanza del club

Un doppio regalo ai tifosi. Il Messina viene incontro alla gente e confida in una buona cornice di pubblico in occasione dei prossimi due fondamentali impegni casalinghi. Il direttore generale Lello Manfredi ha spiegato nel dettaglio le novità in vista delle partite al “San Filippo” con Martina e Benevento. “Non vogliamo solo incentivare le presenze, ma anche premiare gli abbonati che ci hanno dato fiducia in tempi non sospetti. I possessori dell’abbonamento potranno venire al Palacultura giorno 5 e partecipare alla tombolata giallorossa, ritirando gratuitamente una cartella e potendo vincere i premi messi in palio dalla società e dagli sponsor. Sarà una bella serata all’insegna di solidarietà e divertimento. Inoltre gli abbonati potranno ritirare un biglietto omaggio per la partita contro il Martina Franca per far assistere un amico alla gara, ovviamente nel settore di competenza. Chi acquisterà un tagliando per la partita contro i pugliesi riceverà un tagliando omaggio anche per quella contro il Benevento, sempre nello stesso settore. Con un biglietto, in pratica, si vedranno due sfide”.

Uno scorcio del San Filippo (foto Denaro)

Uno scorcio del San Filippo in notturna (foto Alessandro Denaro)

Il servizio pullman e gli interventi all’impianto di illuminazione per poter consentire la disputa delle gare in notturna sono tra le note liete della gestione societaria dell’ACR. Tuttavia, specie in occasione dell’ultimo confronto casalingo con l’Akragas, la risposta da parte del pubblico non è stata delle migliori. Anche con il Martina si giocherà alle 20.30 (in concomitanza peraltro con l’anticipo di Serie A Roma-Milan), in una fascia oraria che rischia di penalizzare molti ed in condizioni climatiche tutt’altro che agevoli. Manfredi commenta così la questione, chiarendo la posizione della società: I match in serale non siamo noi a sceglierli. Fosse per noi giocheremmo sempre la domenica alle 15.  Siamo però vincolati alle scelte di Sportube, ma sappiamo che in orari serali e d’inverno fa particolarmente freddo. Tutti gli altri aspetti, invece, fanno parte della nostra missione. Lo avevamo già detto nel giorno della presentazione che avevamo registrato grandissime carenze dal punto di vista organizzativo e dell’attenzione verso i tifosi. Volevamo metterci al servizio degli sportivi e in quest’ottica i primi risultati li abbiamo raggiunti”.

Commenta su Facebook

commenti