Il RoccAcquedolcese a gonfie vele: 3-1 sulla Santagiolese e primato solitario

RoccAcquedolceseIl RoccAcquedolcese celebra il successo sulla Santangiolese

Il Roccacquedolcese torna in campo nel recupero della prima giornata di ritorno del torneo di Promozione battendo la Santangiolese e riprendendosi il primato in classifica nonostante l’assenza del proprio bomber Calabrese, fuori per tutto il resto della stagione. I biancoverdi piegano con tre gol gli avversari che non hanno comunque demeritato, locali che partono forte e potrebbero sbloccare subito la sfida col tiro dell’ex Restifo che viene spazzato da Pintaudi. Al tredicesimo sono ancora i biancoverdi a rendersi minacciosi con Iuculano che chiama Dagati alla parata in due tempi.

Il saluto tra i capitani di Santangiolese e Roccacquedolcese

Il saluto tra i capitani di Santangiolese e Roccacquedolcese

La Santangiolese non sta a guardare e dopo il sinistro da fuori di Tranchida bloccato centralmente da Caserta, sfiora il vantaggio a metà frazione con Spinella che da pochi passi tira sul portiere. Al trentatreesimo proprio nel miglior momento degli ospiti a passare sono i padroni di casa quando Paone con una magistrale punizione dai venticinque metri trova l’incrocio dei pali. Per il fantasista bianco verde è la seconda rete in campionato.

Gli ospiti accusano il colpo e così cinque minuti più tardi i locali trovano il gol del raddoppio proprio con l’ex Restifo abile a ribadire in rete la respinta del portiere sulla precedente conclusione di Iuculano. Nel finale di frazione la Santangiolese prova a rientrare in partita ma il destro di Mastriani si perde a fil di palo.

RoccAcquedolcese

L’esultanza di Rosario Iuculano della RoccAcqueldocese

Nella ripresa torna subito a spingere il RoccAcquedolcese che già dopo cinque minuti va a un passo dal tris con Restifo che trova però l’ottima risposta di Dagati. La Santangiolese ribatte con la conclusione di Arena che costringe Caserta agli straordinari, i biancoazzurri accorciano le distanze al minuto cinquantotto quando Tranchida raccoglie l’invito di Todaro e col destro supera Caserta per il gol dell’1-2.

Gli ospiti ci credono e due minuti dopo potrebbero pareggiare ma Tranchida da due passi calcia incredibilmente alto sulla traversa. Insiste la formazione di Zoppola, Parafioriti dal limite non inquadra lo specchio della porta. Bersaglio grosso però che a un quarto d’ora dalla fine centra il Roccaquedolcese quando Iuculano raccoglie l’involontario assist di Monte e da pochi passi supera Dagati fissando il punteggio sul definitivo 3-1. Nel finale gli ospiti tentano il tutto per tutto ma anche il destro ravvicinato dell’intramontabile Leone viene respinto da Caserta. Con questo successo, l’ottavo in campionato e il quinto casalingo il RoccAcquedolcese torna al comando del girone in solitaria con trentadue punti e con una gara ancora da recuperare mentre la Santangiolese rimane a sedici, cinque lunghezze di vantaggio sulla zona playout.