Handball Messina, prosegue la marcia di avvicinamento al derby con la Messana

Mancano ormai poche ore al derby tra Handball Messina e Messana, sfida di cartello del terzo turno di ritorno della Regular Season nel girone “F” del torneo di 2^ Divisione Nazionale di pallamano femminile. Scenderanno in campo, infatti, la prima contro la seconda della classe, il miglior attacco contro la miglior difesa del campionato, con le ragazze allenate da Alessandro Costantino intenzionate a fermare l’ancora imbattuta capolista Messana.

Luisa Chillè, pivot dell'Handball Messina

Luisa Chillè, pivot dell’Handball Messina

All’andata si impose proprio quest’ultima, in un match molto tirato che, dopo la temporanea parità al termine della prima frazione di gioco (10-10), al fischio finale della sirena regalò i tre punti alla squadra di mister Parisio (25-22). Sul parquet del “PalaMili” il fischio d’inizio è fissato alle 20,30, con direzione arbitrale alla coppia Campailla-Ungaro. Tante le ex Messana tra le fila dell’Handball Messina e per una di loro, Luisa Chillè, la gara di domani avrà un fascino particolare: “Io e le mie compagne ci stiamo preparando in modo molto scrupoloso, con tanto entusiasmo e la determinazione necessaria per fare bene. Per una serie di motivi è indubbio che non sarà una partita come le altre – continua il pivot della squadra del presidente Marino – vuoi per l’importanza della classifica, naturalmente perché sarà un derby, ma soprattutto per il fatto che tante giocatrici dell’Handball Messina (compresa la sottoscritta) in passato hanno militato nella Messana”. Tanti ricordi per l’attuale capitano della formazione allenata da Alessandro Costantino, pienamente consapevole delle difficoltà della sfida: “Sulla carta i favori del pronostico giocano a favore della Messana, anche perché potranno contare sul valore aggiunto di Natasa Miladinovic, che finora ha dimostrato ampiamente di fare la differenza. Da parte nostra – prosegue Luisa Chillè – insieme al mister abbiamo studiato la gara d’andata, cercheremo di prendere le dovute contromisure alle nostre avversarie e strappare un risultato positivo”.

Alessandro Costantino, allenatore dell'ASD Handball Messina

Alessandro Costantino, allenatore dell’ASD Handball Messina

Sull’esito della gara risulteranno decisive le diverse soluzioni tattiche preparate in settimana da Alessandro Costantino: “Ci attende una sfida molto difficile, in cui dovremo dare il 100% individualmente ed il 110% come gruppo. Sarà una partita in cui servirà esperienza, furbizia, sangue freddo, agonismo e coraggio. Troveremo una squadra che non ha ancora perso – prosegue il tecnico dell’Handball Messina – con loro miglior attacco del campionato e noi miglior difesa. La cosa mi fa sorridere, perché le due squadre somigliano tremendamente ai rispettivi allenatori: Marco Parisio è sempre stato un bravissimo attaccante, il sottoscritto era invece un arcigno difensore. In merito alla formazione, al di là di Angela Minutoli e Simona Mollica, tutte le ragazze saranno a disposizione. Adesso lasciamo la parola al campo”. Alla vigilia dell’attesa stracittadina parla, infine, anche Enzo Marino: “Spero che le ragazze possano fare una buona prestazione, ma soprattutto che rispetto alla gara d’andata questa volta arrivi un risultato positivo. Un’eventuale sconfitta – continua il presidente dell’Handball Messina – farebbe infatti ridurre le nostre chances in chiave promozione”.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti