Grassadonia: “Gol subito su una palla innocua”. Corona: “Brucia pareggiare così”

I tecnici Campilongo e Grassadonia a bordo campo
I tecnici Campilongo e Grassadonia a bordo campo

I tecnici Campilongo e Grassadonia a bordo campo (foto Paolo Furrer)

L’1-1 maturato ad Ischia genera nuovi rimpianti in casa Messina. Per il tecnico giallorosso Gianluca Grassadonia “è stata una prova d’orgoglio dopo l’umiliante ko di Martina. Eravamo riusciti a sbloccare il risultato, ma non abbiamo gestito bene la gara nella ripresa. E’ subentrata forse la paura di vincere e dispiace aver subito così il gol dell’1-1, su una palla davvero innocua. Lagomarsini non è stato praticamente mai impegnato. Peccato, avremmo potuto fargli male in ripartenza e chiudere l’incontro. Fa tutto parte di quel processo di crescita che dobbiamo compiere” ha commentato ai microfoni di Antenna dello Stretto.

“Ho avuto dalla squadra delle risposte positive – ha proseguito Grassadonia – ed è questa la strada giusta. Accettiamo, quindi, il pareggio. Non è facile giocare con questa situazione di classifica, stiamo anche vivendo un momento particolare tra squalifiche e giocatori non ancora pronti al 100%. Penso a Bolzan, al rientro dopo un lungo stop, o a Caldore e Buongiorno. Non parlo mai dei singoli, ma a quest’ultimo rivolgo un elogio particolare. Ho premiato Daniele per il lavoro che sta svolgendo, preferendolo a Caturano che è appena arrivato e per il discorso relativo all’età media”. 

Corona ancora una volta tra i protagonisti

Corona ancora una volta tra i protagonisti (foto Paolo Furrer)

In sala stampa anche l’ex Vincenzo Di Muro, attuale preparatore dei portieri del Messina: “C’è ovviamente del rammarico per aver subito a pochi minuti dal termine l’1-1, ma è un pareggio che ci può stare e lo ritengo dunque un risultato importante, ottenuto contro una squadra del valore dell’Ischia. In altre partite, a cominciare dalla prossima in casa con il Tuttocuoio, occorre puntare assolutamente a vincere”.

Non può dirsi del tutto soddisfatto l’attaccante Giorgio Corona, impiegato per tutti e 90 i minuti come non accadeva da tempo: “Queste partite vanno vinte, brucia pareggiare in questo modo. Dispiace non essere riusciti a ottenere i tre punti, avendo incassato gol quasi allo scadere, ma abbiamo avuto il giusto atteggiamento. Non è stata, comunque, una bella partita. L’Ischia si è confermata un’ottima squadra, ma dovevamo sfruttare maggiormente gli spazi creatisi nel secondo tempo, invece soprattutto noi attaccanti abbiamo tenuto poco la palla. Occorre, però, cambiare marcia specie in casa, dove non possiamo più sbagliare. Il mercato? Sono decisioni che spettano alla società. I calciatori devono semplicemente pensare a giocare”.

Commenta su Facebook

commenti