Il Futsal Peloro deve accontentarsi di un punto contro il Mascalucia C5

Rigore 1-0Un black out di appena due minuti è costato caro al Futsal Peloro Messina, che ha perso per strada altrettanti punti nella sfida casalinga con il Mascalucia C5, valida per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie C1 di calcio a 5. In vantaggio di tre gol (5-2) a nove minuti dal termine, i giallorossi si sono fatti rimontare, infatti, dagli etnei (5-5) in 120 secondi fatali. Non è stata, così, premiata con l’intera posta in palio la buona prestazione fornita dai ragazzi allenati da Stefano Bosco, penalizzati, inoltre, dall’ormai abituale dose di sfortuna che si è materializzata, questa volta, nei due pali colpiti da Angelo Spadaro sull’1-1 e Massimo Di Dio proprio allo scadere del confronto.

Nonostante l’infortunio nel riscaldamento del portiere Salvatore Battiato fosse apparso ai più un cattivo presagio, la squadra peloritana ha disputato un primo tempo da incorniciare, chiuso meritatamente avanti sul 4-1 grazie alla doppietta di Giuseppe Coppolino, a segno su rigore e tiro libero, e le realizzazioni di Spadaro con un millimetrico rasoterra e Daniele De Luca, a bersaglio con una staffilata sotto l’incrocio. Per gli ospiti ha limitato il passivo Leo. Nella ripresa, il Futsal Peloro è riuscito a controllare a lungo la reazione avversaria, sfruttando anche le parate del debuttante Andrea Piscicia e quando Marchese ha ridotto le distanze su punizione è stata immediata la risposta di Di Dio (5-2). L’epilogo della gara pareva, a questo punto, scontato ed, invece, le reti ravvicinate di Marchese (2) e Passanisi hanno cambiato incredibilmente il copione. Da sottolineare, la bellezza balistica del 5-5 di Marchese, che ha insaccato con una spettacolare conclusione di punta dalla sinistra. Dopo aver rischiato la beffa su un “libero” di Passanisi, intercettato da Pispicia, il Futsal Peloro ha dominato gli ultimi palpitanti istanti, ma il legno colpito, nel recupero, da Di Dio gli ha negato la meritata vittoria. Niente da fare, invece, per l’Under 21, sconfitta in trasferta dal Catania C5 (7-2) nel tredicesimo turno del torneo nazionale di categoria (girone Z).Futsal Peloro Messina

RISULTATI 17^ GIORNATA SERIE C1: Ennese-Arcobaleno Ispica 6-3; Futsal Catania-Città di Leonforte 2-1; Futsal Peloro Messina-Mascalucia C5 5-5; Juventus Club Scirea-Virtus Termini 6-3; M&M Futsal-Azzurri Futsal Palermo 2-7; Nissa Futsal-Mabbonath 3-2; Pro Gela-Regalbuto 3-2; Real Calcio-Harbur Sporting Club 1-9.

CLASSIFICA: Nissa Futsal 38; Harbur Sporting Club 36; Arcobaleno Ispica 35; Azzurri Futsal Palermo 33; M&M Futsal e Pro Gela 32; Città di Leonforte e Juventus Club Scirea 27; Mascalucia C5 26; Regalbuto 25; Ennese 22; Futsal Peloro Messina 21; Mabbonath 17; Virtus Termini e Futsal Catania 6; Real Calcio 5.

RISULTATI 13^ GIORNATA UNDER 21 (girone Z): Città di Villafranca-Acireale C5 3-13; Augusta-Futsal Melito 6-3; Catania C5-Futsal Peloro Messina 7-2; Cataforio-Kroton C5 8-5; Fata Morgana-Sant’Isidoro 7-4. Riposava: Catanzaro C5.

CLASSIFICA: Acireale 33; Sant’Isidoro 27; Augusta 24*; Futsal Melito e Catania C5 20; Fata Morgana 18; Cataforio 15; Kroton C5 12; Città di Villafranca 9; Futsal Peloro Messina e Catanzaro C5 6. * Augusta -3Fase di gioco

TAB. FUTSAL PELORO MESSINA-MASCALUCIA C5 5-5 (4-1)

FUTSAL PELORO MESSINA: Pispicia, Ficarra, Urso, Ghazi, De Luca, D’Angelo, Smedile, Spadaro, Di Dio (k), La Valle, Coppolino, Battiato. All.: Stefano Bosco.

MASCALUCIA C5: Zanghì, Privitera, Sanfilippo, Pellegrino (k), Freni, Passanisi, Leo, Marchese, Abate, Barbera, Rapisarda, Samperi. All.: Umberto Previti.

ARBITRI: Amato e Mento di Barcellona P.G.

RETI: 5’ (rigore) e 30’ (libero) Coppolino; 7’ Leo; 12’ Spadaro; 21’ De Luca; 13’ st, 21’ st e 22’ st Marchese; 14’ st Di Dio; 21’ st Passanisi.

 

 

 

Commenta su Facebook

commenti