Eccellenza – Pettinato-gol e la Tiger Brolo agguanta il successo

D'Alessandro (Tiger Brolo)

Contro un coriaceo Misterbianco, la formazione brolese, pur priva di ben cinque giocatori importanti, soffre ma alla fine conquista tre punti fondamentale per la sua classifica. A decidere le sorti del match un colpo di testa del difensore. 

Alla Tiger Brolo basta un solo gol, messo a segno dopo dieci minuti di gioco da Pettinato per avere ragione del Misterbianco, squadra non certo facile da affrontare, come testimoniano i dieci pareggi fin qui conquistati dagli etnei. In oltre la compagine di mister Bellinvia era priva del suo bomber Calabrese, di D’Arrigo, Falanca, Bonaffini ed Elamraoui.

La formazione della Tiger che ha battuto il Rometta

La formazione della Tiger che ha battuto il Rometta

Non era una gara facile e per questo motivo i giallo neri la affrontano con il giusto piglio. La prima occasione però è per gli ospiti che conquistano un calcio di punizione per fallo su Santonocito. Sulla battuta di Palazzolo è bravo D’Alessandro ad opporsi con sicurezza. All’11 il risultato si sblocca, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Zingales pesca in area Pettinato che di testa trafigge Saia: 1-0. I padroni di casa continuano ad attaccare, al 14’ ancora una combinazione Zingales-Pettinato, questa volta su calcio di punizione, ma il tentativo di testa del difensore brolese finisce a lato. Dopo due tentativi di D’Agosta andati a vuoto è il Misterbianco a rendersi pericoloso al 23’ con Inserra che su un invitante cross di Chiavaro manda a lato. La Tiger si fa viva ancora dalle parti di Saia, ma il diagonale di Biondo finisce fuori. Al 26’ i giallo neri vanno vicini al raddoppio, Rametta, che sostituiva al centro dell’attacco Calabrese, lascia partire una bordata che si stampa sulla traversa. Al 30’ il giovane D’Alessandro, con l’aiuto del palo, si oppone ad una punizione calciata da Palazzolo. Al 35’ ancora un tentativo su calcio piazzato, sempre di Palazzolo, si perde alto sopra la traversa. Il primo tempo si conclude sull’1-0 ed un po di nervosismo fra le due squadre.

D'Alessandro (Tiger Brolo)

D’Alessandro (Tiger Brolo)

La ripresa non è molto divertente, le due squadre appaiono abbastanza contratte, si combatte soprattutto nella zona mediana del campo. Al 71’ Lupo reclama un penalty per un fallo in area ospite, non sanzionato dal direttore di gara. Ancora Lupo, un minuto dopo, crea qualche apprensione alla difesa ospite con un tiro dalla distanza che impegna Saia. Il Misterbianco si fa vedere ancora con Chiavaro, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Pettinato. Al 35’ D’Agosta subisce un fallo ad opera di Chiavaro, in area etnea, ma l’arbitro sorvola ancora una volta. I padroni di casa cercano di amministrare il vantaggio, ma gli ospiti non si rassegnano e cercano di recuperare lo svantaggio. Al 41’ D’Alessandro risolve una mischia in area dopo una punizione calciata dal solito Palazzolo. In pieno recupero i giallo neri rischiano grosso sull’ennesima conclusione di Palazzolo, che da fuori area manda la sfera ancora contro la traversa con D’Alessandro ormai battuto. E’ l’ultima occasione della partita che si conclude con l’espulsione di Messineo per doppia ammonizione.

Finisce 1-0 per la Tiger che sale a quota 48 in classifica ed attende il risultato della gara che vedrà opposto il FC Acireale al Taormina.

Tabellino:

Tiger Brolo – Misterbianco 1-0

Marcatore: 11’ p.t. Pettinato

Tiger Brolo: D’Alessandro, Perricone, Di Napoli, Carrello Pettinato, Messineo, Lupo, Zingales, Rametta (48’ s.t. Messina, D’Agosta, Biondo. Allenatore: Bellinvia.

Misterbianco: Saia, Lo Verde, (23’ s.t. Nicosia), Santonocito, Murabito, Silvestri, Sapienza, Palazzolo, Buzzanca (10’ s.t. La Piana), Genova, Chiavaro A., Inserra. Allenatore: Chiavaro L.

Arbitro: Sanzo di Agrigento; Assistenti: Principato e Campanella di Agrigento.

Note: Espulso al 49’ del s.t. Messineo per doppia ammonizione. Ammoniti: Rametta, Palazzolo, Sapienza, Buzzanca e Carello.

Commenta su Facebook

commenti