Criaco: “Il virus un disastro, ma è necessario giocare per riacquisire ritmo”

Leo CriacoIl tecnico in seconda del Fc Messina Leo Criaco (foto Andrea Rosito)

Dopo un mese e mezzo il Fc Messina torna al Franco Scoglio, ancora una volta senza cinque over. Il tecnico Leo Criaco non nasconde la sua amarezza, ma non cerca appigli in vista della delicata sfida al Paternò: “Le conseguenze del virus sono disastrose, ma le partite si giocano comunque. Qualche incidente di percorso può capitare, ma le assenze del mister e dei tre ragazzi ancora positivi ovviamente pesano. Ad ogni modo una squadra che vuole vincere, anche per questione di mentalità oltre che di ambizioni, in casa deve cercare di fare bottino pieno, il terreno di gioco o altri alibi contano poco”.

Riccardo Ricossa

Riccardo Ricossa in azione a Castrovillari (foto Andrea Rosito)

Dopo la lunga sosta forzata, successiva al ko con il Rotonda, sono arrivati due pareggi in trasferta, che frenano la rincorsa alla vetta. Non sono comunque mancate le note liete, come gli eccellenti esordi dei nuovi under Bianco e Arena: “Dopo tre settimane di stop la prima partita con la Gelbison era quella più difficile. Abbiamo conquistato un buon pareggio. Con il Castrovillari sicuramente meritavamo qualcosa in più. La rosa ci sta permettendo di affrontare questa situazione fastidiosa. Pian piano recupereremo anche gli altri e saremo più numerosi. Caballero ha ripreso da poco, ci confronteremo con lo staff medico per valutare i tempi di recupero”.

Criaco preferisce non pensare all’imminente sfida di mercoledì con il Marina di Ragusa e ai risvolti di classifica. Le ultime settimane hanno fotografato al meglio le insidie del torneo: “I recuperi? Vanno vinti sul campo, sarà molto difficile. Il campionato è equilibrato e ogni settimana le partite sono molto combattute. È ancora lungo, mancano tante partite. L’importante è offrire buone prestazioni, che portano risultati. Fermarsi incide tantissimo sulla continuità di una squadra: riprendendo ritmo la ritroveremo”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma