Giampà: “Il Licata vale i playoff. Cannavò un big, Catalano in D uno spreco”

GiampàMister Giampà nel corso della rifinitura

In Calabria è maturato il terzo risultato utile consecutivo per il Sant’Agata di Mimmo Giampà: “A Rende abbiamo lottato su ogni pallone e il rigore che pure c’era ci avrebbe costretto a una sconfitta immeritata. Siamo alla ricerca dei punti in classifica. Sono contento dei miei ragazzi. Adesso subiamo meno gol, appena serviranno le reti degli attaccanti so che queste arriveranno. Con il Licata sarà un match difficilissimo, sulla carta è la quarta forza del campionato. Un organico molto forte che punta ai playoff. L’allenatore avversario ci elogia e sappiamo che sarà una battaglia”.

Sant'Agata

Ferrara, Favo e Franchina

La classifica è falsata dal fatto che alcune formazioni hanno giocato addirittura quattro gare in meno rispetto ai biancazzurri: “In settimana abbiamo potuto  lavorare poco in allenamento, complice il recupero infrasettimanale, ma è stato così per tutti. Non so se qualcuno sta facendo il furbo, ma se vinciamo metteremo pressione a chi ci segue perché molte squadre devono recuperare partite difficili. Se avremo la fortuna di ottenere il risultato e punti importanti allora potremo mettere pressione ad altri ma pensiamo in primis a noi”.

Giampà e consapevole che il cammino verso la salvezza resta tortuoso e il Licata che ha appena frenato la capolista Acr Messina rappresenta un duro ostacolo: “In rosa abbiamo qualità, le cose che fai poi le rivedi applicate in campo. Abbiamo più fiducia rispetto al passato, ma non abbiamo fatto nulla e siamo in piena zona retrocessione, per cui fame e gambe non dovranno mancare. Dobbiamo correre più dell’avversario e giocare su ritmi alti. Cannavò è un top mentre Catalano prima è stato mio compagno e poi mio giocatore. Gli darò due schiaffi quando lo vedo perché sa che lui non può giocare in serie D. Pochi calciano come lui, probabilmente due schiaffi se li dovrebbe dare da solo”.

Francesco Ficarra

Francesco Ficarra con la nuova maglia del Sant’Agata

In settimana intanto il Sant’Agata ha ufficializzato il tesseramento di un giovanissimo esterno, Francesco Ficarra, palermitano, classe 2003, che ha svolto la trafila giovanile nel Calcio Sicilia. Per lui varie convocazioni nelle rappresentative regionali di categoria. Nasce terzino, ma può tranquillamente giocare anche da esterno di centrocampo. Il suo nome compare per la seconda volta tra i convocati. Out invece lo squalificato Dama e gli infortunati Aveni e Alagna.