Costa d’Orlando no limits. La carica di Condello: “A viso aperto contro la capolista del girone”

Doppio esame in trasferta superato a pieni voti ed adesso l’Irritec Costa d’Orlando va considerata di diritto tra le naturali contendenti al bersaglio grosso nel campionato di serie C Nazionale. Prestazione di forza sul parquet della Green Palermo, vittoria per 94-76, di certo non l’ultima arrivata per potenziale tecnico ed ambizioni e così il tecnico della matricola biancorossa Giuseppe Condello può giustamente coccolarsi la sua squadra.
“La sfida è andata molto bene, nei primi due quarti abbiamo sofferto naturalmente perché non abbiamo svolto al cento per cento il paino partita difensivo. Dal terzo quarto però ci siamo riorganizzati a dovere edf abbiamo creato il solco che poi è risultato decisivo”.
Diciotto i punti di margine inflitti ad una delle corazzate del girone I, è naturale pensare che con simili prestazioni anche la Costa d’Orlando vada inserita di diritto tra le papabili alla corsa promozione, al momento seconda in graduatoria con sei successi all’attivo.
“Siamo per nostra natura imprevedibili, una squadra di giovani capace di grandi prestazione mista ad ingenuità inattese. Nei primi due quarti a Palermo abbiamo segnato tanto, esattamente 48 punti fuori casa ma ne abbiamo subiti 44. Dovevamo avere una differenza più ampia a nostro favore all’intervallo, però siamo anche capaci di mettere in campo tanto agonismo e correre bene in campo.

Secondo posto in classifica per la Costa d'Orlando

Secondo posto in classifica per la Costa d’Orlando

L’argentino Dominguez (mvp con 29 punti, ndc) ha giocato col “motorino”, poi dopo 5-6 contropiedi a tutta forza mi ha chiesto il cambio, è stato quello il momento decisivo della gara a mio avviso. Adesso però guardiamo avanti alla super sfida contro l’imbattuta capolista Vis Reggio Calabria”.
Domenica assalto alla vetta, gara che chiuderà un ciclo terribile di tre partite, ritenute fondamentali dall’entourage biancorosso in sede di programmazione e che hanno permesso ad Antinori e compagni di prendere maggiore consapevolezza delle proprie qualità. Anche perché non c’è due senza tre…
“Non bisogna mai accontentarsi, l’ho già detto ai ragazzi. Una vittoria sulla Vis ci regalerebbe il primo posto, una bella eventualità che non ci aspettavamo ma la strada da fare è ancora lunga, alla vigilia lo sapevamo, siamo pronti, vogliamo vincere e l’appetito vien mangiando. Vedo i ragazzi finalmente molto motivati anche in allenamento, ci si allena duramente e questo è importante. Non conta mattina o pomeriggio, i ragazzi vogliono dare il massimo. La Vis non la scopro certo io, ha grandi giocatori e non è prima a caso. Ha anche giovani importanti, è un team molto lungo come rotazioni e grosso rispetto a noi. Le guardie, i loro lunghi ed i “quattro” sono molto prestanti fisicamente, sarà dura. Dovremo preparare la gara meticolosamente, solo così aumenteremo le nostre chence”.
In chiusura l’espertissimo allenatore paladino rivolge un appello al pubblico a seguire in massa una squadra ed una nuova realtà che con grandi sacrifici sta contribuendo a portare ancora più in alto il nome della città di Capo d’Orlando in giro per il Meridione. Con la certezza che anche il fattore campo avrà un peso rilevante nella sfida di domenica.
“I tifosi di Capo d’Orlando hanno sempre dimostrato la grande maturità, né bisogna prtegarli. Saranno numerosi perché consapevoli che abbiamo bisogno di loro contro una squadra veramente forte. Vorrei rivedere il PalaValenti dei tempi d’oro capace di trascinare la Costa d’Orlando ad un seccesso fondamentale”.

Una fase della gara tra Green Palermo e Costa d'Orlando

Una fase della gara tra Green Palermo e Costa d’Orlando

Commenta su Facebook

commenti