Capo d’Orlando a vuoto con Delfino e Warrick. Strautins verrà girato in prestito

Betalandn primo piano di Strautins

Capo d’Orlando rimanda a dopo la partita di domenica contro Torino la decisione sulla tipologia tecnica e sul contratto – a gettone o fino al 30 giugno – del lungo da inserire. Senza esito il sondaggio con Carlos Delfino (You First-SportLab Agency) che avrebbe allungato il roster in qualità di passaportato: la 35enne ala italo-argentina, appena rilasciato da Vitoria (2.7ppg e 2.5rpg in 4 gare di ACB) ha scartato l’opzione Betaland alla quale era stato già vicino 12 mesi fa. Sondata la disponibilità di Hakim Warrick (Arete SportsDoubleB), ma il 35enne veterano ex NBA e Olympiacos ha passato la mano. Se il mercato non offrirà soluzioni convincenti si tornerà all’ipotesi di un europeo a gettone. L’arrivo di un rinforzo nel settore lunghi accelererà la ricerca di una soluzione in prestito in A2 per Arturs Strautins, anche alla luce del rientro in gruppo di Vojislav Stojanovic che tornerà a disposizione tra 20 giorni. L’ala lettone ha diverse sirene – Ferrara, Napoli, Orzinuovi, Agrigento e Udine – tra le quali Capo d’Orlando sceglierà in funzione del progetto tecnico che garantirà più spazio all’atleta del 1998.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti