Nino Romano al debutto in campionato, Maccotta: ”Obiettivo salvezza, dobbiamo trovare gli equilibri”

La Polisportiva Nino Romano si appresta ad iniziare una nuova stagione. La prima squadra della società milazzese affronterà domenica alla Palestra “Juvara” (primo servizio alle 17) il Messana Tremonti, in un match valido per la giornata d’apertura del campionato di serie C. Sotto la guida di mister Mauro Maccotta, che continuerà peraltro a ricoprire il ruolo di responsabile del settore tecnico, la Nino Romano si presenta al via con un gruppo in parte modificato rispetto alla stagione precedente, senza tre elementi importanti di quello scacchiere: Alessandra Musicò si è trasferita a Torino per proseguire gli studi universitari, mentre Angelica Erba non ha potuto continuare la sua esperienza in maglia biancoblu per motivi professionali. Out per tutta la stagione causa un infortunio la giovane centrale Federica Russo. In compenso si registra il ritorno alla corte del sodalizio presieduto da Maurizio Lo Duca di Martina Brigandì, un elemento di esperienza importante non solo sotto il profilo tecnico-tattico ma anche per trasmettere sicurezza alle più giovani all’interno dello spogliatoio.

l'allenatore Mauro Maccotta

l’allenatore Mauro Maccotta

Ci accingiamo ad affrontare il campionato con una squadra in parte rinnovata. Dobbiamo trovare i nostri equilibri e farlo quanto prima – commenta l’allenatore Mauro Maccotta -. Non potremo contare per questa stagione su Paola Rotella, Alessandra Musicò e Angelica Erba: parliamo di elementi del sestetto titolare e ci siamo mossi per ovviare a queste assenze. In quest’ottica è importante il rientro di Martina Brigandì, una giocatrice di esperienza che peraltro ha giocato con noi per diversi anni e dunque ben conosce ormai l’ambiente e la metodologia di lavoro della Polisportiva Nino Romano. Con noi anche quest’anno giocheranno Francesca Caruso, Tiziana Marzo che ha sostenuto tutta la preparazione con noi e scalpita dalla voglia di giocare. Emanuela Passalacqua, Alessia De Luca, Michela Musicò sono giocatrici che possono dare un valido contributo alla squadra e lo hanno fatto vedere già nelle precedenti stagioni. Non potremo contare sulla centrale Federica Russo che per un problema al ginocchio dovrà restare ferma tutta la stagione. In compenso confido molto nelle possibilità di fare bene di Ilenia Vallefuoco, 26enne centrale nella scorsa stagione impegnata nel torneo di serie D con la Hodeir. Per lei è un debutto in serie C, ma in queste settimane ha dimostrato grande volontà e voglia di mettersi alla prova in un contesto impegnativo, e questo è un buon segnale. Continuerà a darci una mano compatibilmente con gli impegni di lavoro anche Giuliana Guardo, che ormai fa parte della famiglia – prosegue l’allenatore -. Dalla Prima Divisione sono state inserite in pianta stabile in prima squadra la palleggiatrice Rachele Frucella e Alice Maccotta”.

Maurizio Lo Duca - presidente della Nino Romano

Maurizio Lo Duca – presidente della Nino Romano

Un gruppo fondato sul giusto mix tra esperienza e desiderio di emergere dei giovani che affronta il torneo senza pressioni particolari, ma con la voglia di mettersi alla prova partita dopo partita per scoprire quelle che sono le proprie potenzialità. Queste sono in sintesi le priorità della Nino Romano. “L’ho già accennato – è sempre Maccotta a parlare -, siamo una squadra che deve rodare i propri ingranaggi e per farlo ha bisogno di giocare. Ci avrebbe fatto comodo la disputa degli incontri della fase a gironi di Coppa Sicilia, ma la competizione ha cambiato format quest’anno e dobbiamo prenderne atto. Sono state sostenute un paio di amichevoli ma le sensazioni che ti trasmettono non possono essere le stesse di un incontro ufficiale con i punti in palio. Per quanto riguarda la stagione si preannuncia impegnativa e dunque sarà a mio avviso fondamentale potere lavorare bene nel corso degli allenamenti settimanali, possibilmente a ranghi completi, senza atlete condizionate dai problemi fisici. Cosa che non è facile perché il torneo è lungo, soprattutto di livello sempre più elevato. Sarà poi importante la gestione delle energie sia nel corso della singola partita che di tutta la stagione. I cali di rendimento sono fisiologici, in modo particolare per le atlete più grandi e vanno dunque ben gestiti, magari dosandone l’impiego”.

Come valori il torneo sembra caratterizzato dall’assenza, almeno sulla carta della formazione favorita e dunque giochi aperti sia in ottica play off che per il mantenimento della categoria. “Si lo confermo questo girone è molto equilibrato, ci sono un paio di squadre di media-alta fascia e per il resto le squadre sono più o meno sullo stesso piano. In un quadro generale puoi andare a prendere punti su qualsiasi campo ma puoi andare a perdere contro qualunque avversario – continua Maccotta -. Non abbiamo ancora una idea ben precisa di quali possano essere le quattro squadre da metterci alle spalle in chiave salvezza”.

La rosa della Polisportiva Nino Romano è la seguente:  maglia n° 1 Alice Maccotta,  n° 2 Ilenia Vallefuoco,  n° 3 Giuliana Guardo, n° 4  Francesca Caruso,  n° 5 Chiara Napoli, n°6 Emanuela Passalacqua,  n° 7 Federica Lo Duca, n° 9 Martina Brigandì, n° 13 Tiziana Marzo, n° 14 Michela Musicò, n° 19 Alessia De Luca, n° 27 Giulia Natalini, n°31 Rachele Frucella  

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti