Brancato (VIDEO): “Abbiamo mostrato le nostre qualità. Nastasi e Camarda sono fondamentali”

Tra le rivelazioni in casa Città di Messina c’è sicuramente il difensore Michele Brancato, reduce da un’eccellente stagione nel Taranto, con il quale ha collezionato ben 22 presenze nell’ultimo torneo di serie D: “Ho un ricordo molto positivo di quell’esperienza, perché in una bella piazza ho trovato grande spazio. Adesso però sono concentrato esclusivamente su questa nuova avventura. Domenica contro l’Agropoli abbiamo iniziato a mostrare cosa siamo capaci di fare mettendo palla a terra. Vogliamo assolutamente evitare la retrocessione”.
La gara con i campani è stata caratterizzata dalla doppia rimonta dopo l’iniziale 2-0 firmato da Manfrè e Vella: “Un pareggio contro una squadra che punta a vincere il campionato è in fondo un ottimo risultato. Siamo rammaricati per come è maturato. Dobbiamo comunque riflettere un po’ perché subito dopo il 2-1 hanno anche avuto l’opportunità di pareggiare. Sulla punizione Pietropinto è stato bravo, ha sfruttato le sue grandi doti di saltatore e la sua fisicità. Potevamo forse sistemare meglio la nostra linea difensiva”. 
A Reggio era invece mancato l’apporto degli unici due veri over in organico: Nastasi in difesa trasmette sicurezza mentre Camarda è fondamentale in mezzo al campo. Mirco, in particolare, può inventare da un momento all’altro la giocata decisiva, come è avvenuto con l’Agropoli”. 

Palermitano, classe 1994, Brancato è cresciuto nella sua città, nel Fincantieri, collezionando ben 34 presenze e siglando 4 reti. Lo stesso numero di marcature firmato nella “Berretti” del Siracusa, dove è sceso in campo in 24 gare. Tra le sue principali caratteristiche c’è la duttilità: “Per giocare di più bisogna adattarsi in più ruoli. Una qualità che hanno giovani promettenti come Bonamonte e Portovenero. La Vibonese sarà arrabbiata dopo i ko con Gioiese e Montalto e vorrà sbloccarsi in casa. Noi dobbiamo correre tanto per cercare di tener testa a formazioni con maggiore qualità in tutti i reparti, come sono ad esempio Akragas e Savoia”.

Questa l’intervista al difensore del Città di Messina Michele Brancato:

Questa l’intervista al tecnico del Città di Messina Gaetano Di Maria:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com