Alma Patti, i numeri della stagione. Prima per assist, percentuali ballerine

Alma PattiL'Alma Basket Patti celebra un successo (foto Valeria Orlando)

Dopo aver concluso il campionato con l’amarezza per non aver centrato la finale playoff, anche se si tratta di una sensazione decisamente minore rispetto alle numerose soddisfazioni maturate nel corso della stagione, per l’Alma Basket Patti è tempo di dare un’occhiata alle statistiche. I numeri sono importanti anche per programmare quella che sarà la prossima stagione. Gli scontri della semifinale con Umbertide hanno fatto emergere alcuni dati che torneranno utili a coach Mara Buzzanca e al suo staff tecnico.

Alma Patti

La soddisfazione di Tourè, Iuliano e Botteghi (foto Valeria Orlando)

Le pattesi hanno tirato i liberi col 64% e 68% nelle ultime due partite contro le umbre, che, invece, fanno fatto registrare percentuali decisamente migliori. In gara-3 le cose non hanno preso il verso giusto anche per quanto concerne i rimbalzi, con Umbertide che ne ha raccolti ben dodici in più (37 a 25), mentre nella seconda sfida era stata l’Alma a fare meglio. Lo stesso andamento si è registrato nei tiri dall’arco, con Miccio che è passata dallo strepitoso 6/11 del match giocato in Sicilia all’1/4 della “bella”. Un’altra situazione da analizzare sono i tanti falli commessi dalle siciliane in gara-2: 22 contro 15 nonostante la vittoria.

Dando uno sguardo alle statistiche dell’intera regular season di serie A2, l’Alma ha il secondo miglior attacco con 72,7 punti di media dietro l’irraggiungibile Crema. Molto positivo anche il dato del tiro da due con il 47%, secondo posto di tutta l’A2, mentre il 31% da tre fa scivolare il quintetto di Buzzanca a metà graduatoria. Tornando al discorso dei tiri a cronometro fermo, che ai playoff è stato croce e delizia, nella prima parte di stagione era stato positivo aggirandosi sul 78%, terza posizione generale. Tante le palle perse (15,3 di media), poche quelle recuperate (7,8). L’Alma è stata anche la squadra che più di tutte ha giocato d’insieme, come dimostrano i 16 assist di media per gara. Nessuno ha fatto meglio.

Autori

+ posts