Adecco Gold – L’Upea mette nel mirino Jesi e la “Final six” (2 VIDEO)

Ingresso in campo dei giocatori dell'Upea

Due partite al giro di boa, e l’occhio rivolto alla classifica per l’Upea Capo d’Orlando che si prefigge chiaro l’obiettivo di virare tra le prime quattro della LNP Adecco Gold e conquistare l’accesso alla “Final Six” di Coppa Italia a cui prenderanno parte anche le prime due nella classifica della lega Silver.

Ingresso in campo dei giocatori dell'Upea

Ingresso in campo dei giocatori dell’Upea

Dopo aver superato l’ostacolo Trapani nel derby, la “banda Pozzecco” sarà ancora di scena davanti al proprio pubblico per ospitare la temibile Jesi e poi preparare la trasferta con Imola. Gare da giocare ancora senza  il play statunitense Keddric Mays.

Un’assenza pesante quella dell’ex Scafati, ma che nell’ultima gara non è stata avvertita per merito del giovanissimo play pugliese Tommaso Laquintana, che si è calato nella parte del sostituto ideale con un’ottima prestazione al servizio della squadra.

Domenica al PalaFantozzi arriva un’avversario tonico, 10 punti in classifica, il miglior realizzatore del torneo al momento Leemire Goldwire (23,2 punti di media, e ben 30 nell’ultima uscita), ed un roster di di tutto rispetto come Mason Rocca e Maggioli.

Upea Orlandina impegnata nel sociale nella manifestazione "Play for me"

Upea Orlandina impegnata nel sociale nella manifestazione “Play for you”

Ho passato il Natale – apre così la conferenza della vigilia coach Gianmarco Pozzeccoa studiare.  È inutile nasconderci, vincere queste due ultime partite sarebbe molto importante per noi perché ci permetterebbe di qualificarci alle Final Six di Adecco Cup, ma indipendentemente da questo obiettivo dobbiamo guardare al nostro percorso di crescita. Non voglio che la squadra si soffermi su queste due singole gare, in questo campionato sarà anche importante metabolizzare le sconfitte e anche se dovessimo perdere, dovremmo essere bravi nel farlo. Ogni gara è una storia a sé, nessuna squadra va sottovaluta“.

Livellamento verso l’alto ed equilibrio testimoniato dalla classifica e dalla difficoltà incontrate da alcune delle previste corazzate, ed i pensiero inevitabilmente si sposta sull’esonero di coach Perdichizzi deciso dalla vicina Sigma Barcellona: “Voglio esprimere solidarietà al mio amico Giovanni Perdichizzi – dichiara Pozzecco – in un anno e mezzo a Barcellona aveva, secondo me, fatto molto bene. È chiaro che la decisione sia stata condizionata anche dalla scorsa stagione quando, seppur vincendo il campionato regolare, hanno beccato ai play-off Trento che mal si accoppiava con loro. Vivrò adesso delle emozioni contrastanti, visto che al timone della Sigma c‘è ora Ugo Ducarello. Lui, oltre ad essere un mio grande amico, ha tutto per fare bene e sono sicurò che lo dimostrerà“.

L’ex play azzurro ritorna sulla prossima avversaria e la precedente uscita dei paladini: “Contro Trapani siamo stati molto lucidi e bravi a difendere con dedizione. Tommy Laquintana ha giocato una grande gara incredibile e questo mi fa ben sperare sui tempi del recupero di Mays. Jesi è una squadra sulla carta veramente molto forte con giocatori estremamente interessanti. Noi stiamo comunque giocando una buona pallacanestro e alcuni dettagli dell’ultima gara giocata mi hanno fatto passare davvero un buon Natale“.

Poz e Ciribeni in sala stampa

Poz e Ciribeni in sala stampa

Il clima da derby lo continuerà a vivere anche contro i marchigiani la giovane guardia Leonardo Ciribeni, originario della vicina Sant’Elpidio a Mare, che con garbo reclama di trovar maggior minutaggio sul parquet, dove si è visto poco: “Se può essere la mia gara? Speriamo, cerco sempre di migliorare allenandomi duramente. Arriverà anche il mio momento primo o poi, io ho l’obbligo di farmi trovare pronto. Davanti a me ho gente come Baso e Teo, è difficile trovare spazio, ma guardare loro mi motiva ancora di più. Jesi è una squadra tosta e scenderanno giù al completo, hanno un roster con giocatori di categoria superiore come Rocca e Maggioli. Noi però possiamo vincere con tutti. L’importante è fare le cose che ci dice il Poz”.

In principio di settimana Pozzecco, Basile, Soragna ed altri componenti dello staff hanno preso parte ad partita di calcio benefica a Brolo aderendo all’iniziativa “Play for you – le stelle dello sport in campo per la solidarietà”, con l’ex “mosca atomica” protagonista anche con il pallone di calcio come potrete vedere direttamente dal video:
http://www.youtube.com/watch?v=S3-sXelUBiA

Questo il video della conferenza pre partita del coach Gianmarco Pozzecco e di Leonardo Ciribeni alla vigilia della sfida tra Upea Orlandina e la Fileni BPA Aurora Jesi:
https://www.youtube.com/watch?v=50EvE_N48xE

Commenta su Facebook

commenti