Un super Voskuil sbarra la strada a Barcellona. La Sigma perde una ghiotta occasione e arretra al sesto posto (VIDEO)

L'esultanza a fine gara dei giocatori di Biella
Il nuovo acquisto di Biella Bloise a segno

Il nuovo acquisto di Biella Bloise a segno

Il turno di Carnevale non si smentisce e regala tante sorprese agli addetti ai lavori, registrando la contemporanea sconfitta delle prime tre forze del torneo di Adecco Gold (Trento a Jesi, Orlandina a Napoli e Torino con Trieste), le conferme che arrivano da Verona e Biella con la Sigma Barcellona, costretta nello scontro diretto in Piemonte ad interrompere la striscia di tre risultati positivi e retrocedere al sesto posto della classifica.
L’Angelico conferma la dura legge del Forum (nove vittorie su undici incontri casalinghi) rimandando battuta la formazione allenata da Marco Calvani, alla sua seconda sconfitta da capo allenatore giallorosso, in uno scontro di alta classifica che vedeva le due squadre appaiate a quota 28 punti. L’Angelico inoltre ribalta ampiamente il -9 subito nel girone di andata avendo vinto per 86-73, frutto di un parziale decisivo di 30-20 negli ultimi dieci minuti. Una partita bellissima giocata a viso aperto da entrambe le formazioni che porta in auge le gesta di un Voskuil extraterrestre. Il giocatore danese, miglior tiratore da tre del campionato che si esalta sempre quando affronta Barcellona, ha scardinato la difesa avversaria con canestri anche da nove metri. Alla fine il suo personale score recita 33 punti che gli valgono un 43 di valutazione. Barcellona, che perde nel prepartita per infortunio il pivot Fantoni che poi deciderà di entrare nel secondo tempo, resiste per trenta minuti ma poi crolla davanti alla foga rossoblu. L’Angelico sempre con il muso avanti anche di pochi punti prima della decisiva fuga finale. Collins, ultimo a mollare con 5 triple, le ha tentate tutte e insieme a Young (18 punti) e Ganeto (13) è stato tra i migliori per i giallorossi.
Spettacolo puro al BiellaForum e, chi ha pagato il biglietto, ha assistito ad un incontro incredibile tra due roster che meritano ampiamente i play off. Se dalla parte biellese è filato tutto liscio (62% da due e 46% da tre) nel versante siciliano hanno pesato i troppi tiri sbagliati ( 47% da due e 39 da% da tre).
Il primo possesso è marchiato Sigma Barcellona che, con Filloy apre subito i giochi. Biella non perde tempo per rispondere al fuoco avversario e Chillo rompe il ghiaccio per i padroni di casa. Hollis prova a mettere la testa avanti ma non va a segno, Barcellona non riesce a trasformare i possessi in punti e Raspino incrementa il vantaggio, 4–2.

Andre Collins gioca a due con Toppo, il play di Crisfield è stato il migliore dei suoi

Andre Collins gioca a due con Toppo, il play di Crisfield è stato il migliore dei suoi

Maresca al suo rientro in campo riesce ad azzerare lo scarto tra le due squadre ma in un batter d’occhio ma Voskuil conferma la sua pericolosità piazzando la tripla del 7–4, Collins non sta fermo e bombarda dalla lunga distanza il canestro dei padroni di casa. Bloise al suo esordio dimostra di avere una mano educata e dalla media realizza i suo primi due punti (9–7). La difesa biellese non da spazio ai giallorossi e Hollis ne approfitta piazzando una tripla e portando il punteggio sul 12–7. Biella grazie alla pressione difensiva recupera un possesso e Lombardi trasforma con una schiacciata. Successivamente la terna arbitrale attribuisce un fallo tecnico alla  panchina della Sigma Barcellona, Raspino realizza il 50% dalla lunetta, Collins e compagni difendo bene non danno spazio ai padroni di casa in fase offensiva e Filloy sblocca la situazione per i siciliani. Lombardi e Hollis non si lasciano sfuggire la possibilità di portare i propri compagni sul +10, (19–9). Young prova a scuotere i propri compagni e sigla i primi due punti personali, dall’altra parte Hollis risponde schiacciando poi Barcellona con Collins e Young prova a farsi sotto il primo periodo termina 23–17.
Si torna in campo per il secondo quarto, Biella rimette in gioco la palla ma non riesce immediatamente a siglare il primo canestro. Ganeto subito si fa sentire subendo fallo e andando in lunetta per tre tiri liberi (2/3) e Infante non sta zitto e replica due punti. Young si innervosisce e vola a canestro inchiodando la schiacciata (25–21). La Sigma Barcellon applica una forte pressione difensiva e costringe Raspino a commettere infrazione di passi, Natali dall’altra parte viene stoppato e Hollis incrementa il punteggio con una tripla 28–21. Ganeto orgoglioso bombarda dalla lunga distanza, Collins recupera la palla e Maresca vola in contropiede per il -2, 28–26. I ragazzi di coach Corbani non si scoraggiano e continuano a difendere forte, Barcellona esaurisce i 24 secondi e Voskuil incrementa altri due punti, Collins non perde tempo e prova a trascinare i compagni piazzando una bomba.  La terna arbitrale assegna un fallo tecnico a coach Calvani e  Voskuil realizza il 100%, poi, Hollis e Raspino commetto infrazione di passi e Collins pareggia i conti a quota 32. Voskuil e Berti non accettano la parità e mettono subito la testa avanti realizzando due triple, 38–32. Pinton prova a portare acqua al proprio mulino e subisce fallo (2/2), Voskuil continua a segnare da tre. Natali e Chillo danno vita ad un botta e risposta dalla media e il secondo periodo termina 43–36.

Demian Filloy subisce un contatto da Lombardi

Demian Filloy subisce un contatto da Lombardi

Nel terzo quarto Raspino prende per mano i compagni e vola in lunetta (100%), Young prova a rispondere dalla lunga distanza ma non segna. Bloise dall’altra prova ad affondare la tripla ma con risultati negativi, Young ne approfitta e segna da due punti. Biella commette diversi errori offensivi e la Sigma Barcellona prova ad accorciare le distanze con Gabriele Ganeto da 3, Voskuil si sente chiamato in causa e bombarda nuovamente la retina dalla lunga distanza. Ganeto non sta zitto e sigla altri due punti. Botta e risposta acceso tra Angelico Biella e Sigma Barcellona, Hollis poi mette a segno tre punti, 51–46 è il punteggio quando viene attribuito un fallo antisportivo a Voskuil. Ganeto realizza il 50 % dalla lunetta, poi Young perde il possesso e Bloise realizza due punti. Young realizza dalla media distanza e prova ad innescare i compagni, (53–49). Il Capitano giallorosso prova a prendere per mano i propri compagni, lo fa realizzando il canestro del -2, (53–51). Sempre Maresca commette fallo su Voskuil dalla lunetta realizza il 50%, (54–51). Tra le fila giallorosse entra Fantoni, non perde tempo e sotto canestro fa sentire la propria presenza, subisce fallo e vola in lunetta (0/2). Berti non lascia scappare l’occasione di aumentare il proprio vantaggio e lo fa mettendo a segno due punti. De Vico quando mancano trenta secondi, commette un fallo antisportivo ai danni di Tommaso Fantoni, questa volta il lungo toscano realizza 2/2 e riporta i propri compagni a -3, 56–53. Il periodo termina 56 – 53.
Voskuil apre subito le danze nel quarto periodo e costringe Maresca a commettere il quarto fallo personale. Il solito Voskuil realizza dalla media e porta Biella a +8, 61–53. Young ci crede e realizza dalla lunga distanza, Bloise risponde con un canestro da due. Fantoni, Natali e Collins portano avanti il lavoro iniziato da Young ma Voskuil e Bloise segnano dalla lunga distanza ripetutamente, 69–63 dopo cinque minuti di gara. Chillo e compagni applicano una buona pressione difensiva grazie alla quale riescono a recuperare diversi rimbalzi,  Hollis, Berti e il solito Voskuil  continuano a bruciare la retina dalla lunga distanza, 83–63. Dopo qualche minuto di silenzio Collins e Ganeto vanno a segno 83–67. Voskuil è indiavolato e fino alla fine bombarda il canestro giallorosso 86–67. Collins non lascia nulla al caso e realizza  cinque punti consecutivi. Il match termina 86–73. Angelico tocca così i 30 punti in classifica distanziando di un successo la Sigma e ribaltando, come detto, la differenza canestri. Per la squadra del presidente Bonina si tratta della decima sconfitta stagionale, la sesta in trasferta. Domenica prossima il campionato si fermerà per permettere di disputare la Final Six di Coppa Italia a Rimini, si tratterà di un salutare riposo per i giallorossi con coach Marco Calvani che avrà l’opportunità di far rifiatare i suoi ragazzi, non al meglio della condizione dopo gli infortuni in serie che hanno afflitto il roster, per esser pronto poi, per il rush finale a cominciare dall’incontro casalingo contro Trieste che oggi ha superato la vicecapolista Torino.

L'esultanza a fine gara dei giocatori di Biella

L’esultanza a fine gara dei giocatori di Biella

Angelico Biella – Sigma Barcellona 86-73
Parziali: 23-17; 43-37 (20-19); 56-53 (13-17); 86-73 (30-20)
Angelico Biella: Chillo 4 (2/2), Raspino 6 (1/5, 0/1), Infante 2 (1/1, 0/2), Lombardi 6 (3/4), Berti 7 (2/3, 1/1), Voskuil 33 (3/4, 7/11), De Vico, Hollis 19 (3/5, 4/8), Bloise 9 (3/5, 1/5) N.E.: Murta. Allenatore: Corbani
Note: Tiri Liberi: 11/16 – Rimbalzi: 26 19+7 (Raspino, Lombardi 6) – Assist: 15 (Voskuil 5)
Sigma Barcellona: Young 18 (4/8, 3/10), Toppo, Maresca 6 (3/5), Natali 5 (1/2, 1/3), Collins 21 (2/7, 5/10), Filloy 4 (2/4, 0/2), Ganeto 13 (2/3, 2/3), Pinton 2, Fantoni 4 (1/3) N.E.: Iurato Allenatore: Calvani
Note: Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 32 20+12 (Young 6) – Assist: 9 (Collins 5)

Questo il video con le migliori azioni della sfida tra Angelico Biella e Sigma Barcellona:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com