Termini annuncia: “C’è l’accordo per la cessione del Messina”

Leonardo TerminiLeonardo Termini, già esperto del sindaco Accorinti e presidente dell'Amam. Sta analizzando i conti dell'ACR
In uno studio notarile top-secret, almeno per la nostra testata, si è scritta la parola fine sulla trattativa che porterà alla cessione del pacchetto azionario dell’ACR Messina. Finalmente raggiunto l’accordo tra Pietro Lo Monaco e la cordata capeggiata da Natale Stracuzzi e dal socio Pietro Oliveri. A confermarlo ufficialmente il commercialista Leonardo Termini, appena rientrato da fuori città per presenziare alla firma decisiva. L’atto di cessione è stato sottoscritto ufficialmente alle 20:34.
Nicoletta Carè

Nicoletta Carè, uno dei due legali che assistono Arturo Di Napoli

Premiate quindi la testardaggine e la caparbietà dei quattro professionisti che hanno assistito in queste settimane quella che può già essere definita a tutti gli effetti la nuova proprietà del club: i due legali calabresi Antonio Fazio e Nicoletta Carè, vicini ad Arturo Di Napoli, e l’amministrativista Giovanni GiacoppoIn mattinata l’ultimo scambio di documenti contabili che, al di là dell’assenza di un bilancio certificato e di una relazione ufficiale del nuovo revisore dei conti, il dottor Arena, ha comunque convinto gli acquirenti, intenzionati a porre fine ad un’estenuante trattativa, che si trascinava ormai da settimane. Seppure a fatica, è stata infatti ricostruita una volta per tutte la mole debitoria che gravava sul club, superiore ai 712.000 € certificata nella carte trasmesse.

Accolte quindi le richieste della proprietà uscente, che manterrà il diritto ad incassare crediti dovuti a sponsorizzazioni non riscosse e riceverà una “buonuscita” (a rimborso delle somme già investite per l’iscrizione in serie D e come anticipo del “premio di valorizzazione” che il club incasserà tra settembre e marzo 2016, per avere schierato quattro giovani di vivai di A e B nell’ultimo torneo di Lega Pro), inferiore però ai 200.000 € dei quali si è parlato in queste settimane. Gli acquirenti hanno già consegnati i relativi assegni circolari alla controparte.

La gestione Lo Monaco termina ufficialmente dopo tre anni. In un’annata da horror è stato vanificato il precedente doppio salto di categoria ma la concreta possibilità di accedere al ripescaggio in Lega Pro darà comunque alla nuova proprietà la possibilità di ripartire ancora dalla terza serie. Per mantenerla – considerato anche il grave ritardo accumulato in quest’assurda estate – servirà però il sostegno concreto di tutta la piazza, imprenditori in primis. I tifosi invece sono già, come sempre, pronti a ripartire, nonostante un po’ di scetticismo e le innegabili difficoltà già all’orizzonte.
The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti