Stadio Leonzio, presidente Leonardi: “Andremo al Massimino. Continueremo ad investire sul Nobile”

La Sicula Leonzio "cacciata" dallo stadio "Nobile" di LentiniLa Sicula Leonzio "cacciata" dallo stadio "Nobile" di Lentini

Giuseppe Leonardi, presidente della Sicula Leonzio, interviene con una lettera aperta sulla questione stadio. Il club bianconero si è infatti visto rinviare la gara in programma domani contro il Catanzaro per l’inagibilità dello stadio di Lentini ed anche del “Franco Scoglio” , per quest’ultimo limitatamente alle gare di Serie C. Proprio l’impianto di San Filippo era stato designato quale campo alternativo per la formazione di mister Pino Rigoli, prima che una comunicazione della terza lega professionistica ne rimbalzasse un’altra della questura di Messina, che ha revocato l’agibilità dello stadio per le gare di C. La Leonzio migrerà dunque a Catania per le gare interne, ottenuto il nulla osta per la fruizione del “Massimino” grazie alla diretta collaborazione del Catania. Ma riportiamo, di seguito la lettera aperta del presidente Leonardi:

Il presidente della Sicula Leonzio, Giuseppe Leonardi

Il presidente della Sicula Leonzio, Giuseppe Leonardi

“Cari tifosi, ,a Sicula Leonzio ha fatto anche l’impossibile per adeguare lo stadio “Angelino Nobile” e renderlo idoneo alla disputa delle gare interne della propria Prima Squadra nel Campionato di Serie C.
Il problema che ci allontana temporaneamente da Lentini, come è ben noto a tutti, è l’impianto di illuminazione della struttura sportiva.
Capisco che ai più non sia molto comprensibile cosa possa c’entrare l’impianto di illuminazione per una gara programmata alle ore 14.30. In estrema sintesi, e per non creare ulteriore confusione, dico soltanto che è una questione esclusivamente di criteri che tutti gli stadi di calcio delle società professionistiche devono soddisfare per essere in regola.
La Sicula Leonzio, sempre “sul pezzo” ha già trovato la soluzione che per prima può risolvere il problema. Che poi è sempre la stessa. Investire nuovamente sull’impianto lentinese. Ne approfitto per comunicare che nei giorni scorsi sono già partiti i lavori che porteranno l’“Angelino Nobile” a dotarsi di un impianto d’illuminazione in regola coi parametri imposti dalla F. I. G. C. Chiedo a tutti i tifosi, ai partner che hanno sposato il progetto bianconero, di continuare a supportare la Sicula Leonzio, che si è spesa nel recente quadriennio investendo ingenti somme di denaro per riportare Lentini nel calcio professionistico e un’idea di calcio ambiziosa e manageriale.

Di Grazia

La Leonzio disputerà le gare interne al “Massimino” di Catania 

Per le prossime gare interne, abbiamo il “Nulla Osta”da parte del Calcio Catania per disputare le partite interne allo stadio “Angelo Massimino”Ringrazio la società rossoazzurra, l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, per la disponibilità con la quale hanno mostrato sensibilità e amicizia verso la Sicula Leonzio.
Nei prossimi giorni verrà comunicato a coloro i quali hanno sottoscritto l’ abbonamento l’iter procedurale per le partite che si terranno allo stadio “Angelo Massimino”. Confido in un rientro nella casa della Sicula Leonzio ancor prima che si concluda il 2017 per poter godere del proprio stadio e dei sacrifici fatti che meritano il giusto riscontro. Questo ulteriore sforzo da parte mia sta a significare il mio più totale attaccamento alla città di Lentini, ai colori bianconeri e a questa squadra. Daremo continuità al progetto, che non si fermerà nemmeno questa volta, tale da superare le difficoltà che il calcio ci propone”.

Commenta su Facebook

commenti