Sporting Taormina, Filistad elogia la società: “E’ la nostra forza”

Fabrizio FilistadFabrizio Filistad con la divisa dello Sporting Taormina

Lo Sporting Taormina a Rosolini si è scoperto anche cinico, capace di soffrire e di sfruttare al meglio le occasioni che gli sono capitate, uscendo vincitore da una delle trasferte più ostiche del campionato. La squadra di Marco Coppa sin qui non ha veramente sbagliato un colpo, riprendendosi la vetta della classifica in coabitazione con la Sicula Leonzio, sfruttando il ko del Rocca di Caprileone.

Fabrizio Filistad

Fabrizio Filistad

Tornare da Rosolini con i tre punti dopo una gara sofferta è sinonimo di grande carattere, ma Fabrizio Filistad non si crea illusioni e avverte i suoi compagni: “E’ stata una partita molto complicata, forse la più complicata che abbiamo affrontato sin qui –ha sottolineato il difensore biancoblù – il Rosolini non meritava di perdere sinceramente, noi avevamo le gambe un pò pesanti perchè fino al venerdì abbiamo fatto lavoro di carico per essere pronti in vista della sfida con l’Acireale. E’ stata una gara molto tosta, noi siamo stati bravi e fortunati a non prendere gol”. Vincere partite del genere fa della compagine taorminese la squadra del momento: “Siamo in uno stato di grazia, ci gira tutto bene, ma adesso arriva il ciclo di ferro perchè affronteremo squadre come l’Acireale, il Rocca di Caprileone e il Troina. Il nostro obiettivo primario resta sempre la salvezza, per fare altro genere di discorsi è ancora troppo presto”.

Lo Sporting Taormina

Lo Sporting Taormina schierato in mezzo al campo

Al “Bacigalupo” ora sarà ospite l’Acireale, autentica delusione del campionato. La compagine granata è una delle squadre favorite per la conquista della promozione, ma adesso si trova attardata per via di alcuni punti pesanti persi per strada, ma per Filistad rimangono sempre un avversario da prendere con cautela: “Sarà una partita difficile, sono molto più atrezzati rispetto a noi per vincere il campionato e credo che nonostante tutto rimangono i favoriti – ha sottolineato -. Loro all’ultima spiaggia? No non credo assolutamente, conosco il mister Raciti e so bene quanto sia preparato. E’ un tecnico che ha bisogno di tempo perchè lavora molto con la squadra. Dategli tempo e vedrete che l’Acireale sarà dove merita“. Intanto lo Sporting Taormina continua a stupire rubando meritatamente la scena alle big, confermandosi una società dalle basi solide: “La nostra forza è proprio lì – ha dichiarato Filistad – la società non ci fa mancare nulla, cura ogni minimo particolare e mette i giocatori a proprio agio. C’è un’organizzazione da categorie professionistiche”.

Commenta su Facebook

commenti