Ssd Milazzo, Filistad: “È fondamentale partire bene in questo campionato”

Fabrizio FilistadFabrizio Filistad con la maglia del Città di Messina, squadra con cui ha conquistato la promozione in Serie D

Anche per l’Ssd Milazzo è arrivata l’ora dell’esordio in campionato. La squadra di Michele Cataldi sarà ospite della matricola Acicatena, fresca di promozione in quinta serie. Una vittoria aiuterebbe i mamertini a dimenticare la sconfitta subita al “Marco Salmeri” per mano del Sant’Agata dell’ex Pasquale Ferrara, costata l’eliminazione dalla Coppa Italia Promozione.

L’esperto difensore rossoblù Fabrizio Filistad presenta una trasferta ostica ma non impossibile: “In questi campi trovi sempre un clima particolare, abbastanza infuocato. L’Acicatena è una neopromossa e punterà molto sul fattore campo. Io rimango fiducioso e, con tutto il dovuto rispetto, credo che se affronteremo la partita con il giusto piglio possiamo fare bene. Siamo una buona squadra, ce la possiamo giocare alla pari con tutti e vogliamo dimostrarlo già da questa domenica”.

Oliveri e Filistad

Filistad ha militato anche nell’ACR Messina

Guardando ad ampio raggio, Filistad si aspetta un campionato simile a quello degli ultimi anni: “Come sempre ci sono quelle due o tre squadre che sono state fatte per tentare di arrivare davanti a tutti. Mi riferisco al Palazzolo, al Paternò ma anche al Giarre. Poi ci sarà la solita battaglia tra quelle quattro o cinque squadre che sgomiteranno per i playoff, senza dimenticare che tra queste può presentarsi l’outsider. L’esempio lampante è il Città di Messina di due stagioni fa, annata che ho vissuto in prima persona, che da molti era considerato un fuoco di paglia ma quando ha preso la vetta non l’ha più lasciata. Penso che noi facciamo parte di quel gruppo di squadre che sta subito dietro quelle compagini che puntano a vincere. L’anno scorso abbiamo raggiunto i playoff, credo che ripetersi sia un obbligo”.

Pasquale Ferrara

Pasquale Ferrara, tecnico del Sant’Agata, ha eliminato la sua ex squadra dalla Coppa Italia Promozione

E sull’eliminazione dalla Coppa Italia Promozione contro il Sant’Agata il difensore ha aggiunto: “Credo che probabilmente abbiamo interpretato meglio la gara d’andata. Siamo stati più compatti nei momenti che contavano. Tutto sommato neanche nella gara di ritorno abbiamo fatto male, forse aver subito immediatamente il gol del pareggio ci ha tagliato le gambe. Abbiamo perso un po’ di lucidità in certi frangenti, ma è normale perché siamo ancora ad inizio stagione. Dobbiamo lasciarci queste due partite alle spalle e iniziare a pensare al campionato”. 

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti