Spadafora perde l’imbattibilità interna. Due liberi nel finale consegnano la vittoria a Licata

Palla a due Spadafora-Licata

Il Nuovo Avvenire Spadafora perde l’imbattibilità interna e cede di due sole lunghezze alla Studentesca Licata. Inizio gara a ritmi bassi e molto equilibrato, dopo tre minuti di gioco il punteggio è fermo sul 4-4. Licata prova ad allungare e dopo due triple consecutive si porta sul +6 a 4’30 dal termine del primo quarto. Qualche chiamata dubbia degli arbitri innervosisce il quintetto di casa che, successivamente con Sofia prima e Stuppia dopo, riagguanta la parità (17-17) a due minuti dal termine. Gli Spartans nuovamente poco incisivi sotto canestro e molli in difesa permettono un nuovo allungo del Licata che chiude la prima frazione sul +5, punteggio 19-24. Il secondo quarto si apre con una tripla di Stuppia al quale risponde subito dopo Stankovic, Licata allunga ancora e si porta sul + 9 a 7’50 dal riposo lungo.

Il Nuovo Avvenire si scuote, una tripla di Stuppia e due ottime penetrazioni di Scozzaro e Barbera riportano sotto i ragazzi di Coach Maganza, -2 a 5’50. Licata soffre la ritrovata intensità degli uomini di casa e dopo una palla rubata da Mobilia è Stuppia che conclude, parità a quota 33. Il coach ospite Castorina chiama il time out per scuotere i suoi, al rientro è però ancora Spadafora in evidenza con Mobilia che realizza due triple, ma gli ospiti non mollano e si riportano sotto. È Barbera in chiusura di quarto che spinge nuovamente sopra i suoi con un’altra realizzazione dall’arco, si va negli spogliatoi sul +5 per il Nuovo Avvenire, punteggio 44-39.

L’inizio della terza frazione è tutto di marca agrigentina, dopo un minuto e trenta di gioco la Studentesca riagguanta la parità e successivamente a 6’30 dalla fine del quarto si riporta sul +3. Sofia e Vento per gli Spartans spingono nuovamente Spadafora riportandosi davanti, ma Licata sfruttando gli errori dei padroni di casa riesce nuovamente il sorpasso (56-57), punteggio alla sirena del terzo quarto.

Coach Maganza Spadafora)

Coach Maganza (Spadafora)

L’ultima frazione vede Mobilia e Stuppia in evidenza per i padroni di casa, mentre tra gli ospiti sono Stankovic e Stanic a ribattere colpo su colpo. A 2’37 dalla sirena il punteggio è di 70 pari. Equilibrati ancora gli ultimi minuti di gioco con Licata che riesce però a conquistare il vantaggio di due lunghezze a 14 secondi dalla fine. L’ultimo tiro è per Mobilia, che tenta la tripla del sorpasso e della vittoria, che però non realizza poiché disturbato da un avversario e da un possibile fallo non sanzionato dagli arbitri. La partita finisce qui con il punteggio finale di 77-79, con la Studentesca Licata che festeggia la vittoria ed i ragazzi di Coach Maganza che invece hanno molto da recriminare sulla loro prestazione.

Nuovo Avvenire Spadafora -Studentesca Licata 75-77
Parziali: 19-24, 25-15, 12-18, 19-20

Nuovo Avvenire Spadafora: Barbera 7, Esposto n.e., Sofia 13, D’Angelo n.e., Di Paola n.e., Vento 6, Molino, Scozzaro 8, Mobilia 17, Stuppia 24, Amendolia n.e., Colosi,
All. Maganza

Studentesca Licata: Stanic 19, Magro 4, Rifefi 12, Carità, Caiola L. 5, Falanga 13, Peritore, Caiola G. 15, Stankovic 9. All: Castorina

Arbitri : Tartamella – Barbera

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti