Piero Lepro: nove giorni di festa all’Happy Summer Camp. Si lavora al rafforzamento della società

Rimane sospesa tra l’eco delle grandi imprese collezionate nel recente passato e uno sguardo incuriosito e rivolto all’imminente futuro la dirigenza di Spadafora, compagine pronta a recitare con personalità ed incoscienza nel nuovo campionato di serie C Silver. Attenzione rivolta anche alle attività estive che si susseguono e che hanno raggiunto l’apice con la seconda edizione dell’Happy Summer Camp, svoltosi al lido Tonnara Beach di Milazzo. E’ il tecnico Luigi Maganza che racconta il successo di una manifestazione giunta alla seconda edizione e che nel prossimo futuro punta ad ottenere ancora nuovo margini di crescita.
“Dallo scorso 29 giugno sono andati in scena nove giorni di puro divertimento in un pregevole scenario naturale per circa trenta bambini accompagnati dai rispettivi genitori che sono stati resi partecipi delle diverse attività oggetto del camp. I bambini ed i genitori si sono intrattenuti nell’All Star Game e insieme al socio Riccardo Giambò possiamo ritenerci molto soddisfatti per la riuscita di quest’edizione. Per il futuro stiamo studiando nuovi correttivi e novità per provare a far crescere ulteriormente un evento di per sé già ben strutturato”.

Le attività all'Happy Summer Camp

Le attività all’Happy Summer Camp

Capitolo prima squadra, la crescita esponenziale del sodalizio avvenuta nelle ultime due stagioni pone Spadafora ormai tra le realtà di spicco della nostra provincia. Ecco come la compagine giallonera si sta muovendo in vista del nuovo e selettivo campionato di serie C Silver.
“E’ un momento di transizione per noi dopo i grandi e recenti successi ottenuti tra D e C. La squadra in questi giorni ha ultimato l’affiliazione alla Fip e risulta quindi iscritta al prossimo torneo. Abbiamo confermato l’importante sponsorizzazione col marchio Piero Lepro mentre prosegue il lavoro di rafforzamento della compagine dirigenziale (individuati nuovi soci, ndc) e di altri partener commerciali. Il campionato richederà un grosso impegno sul campo e fuori per cui speriamo che più appassionati possibili rispondano presente alla nostra porta. Anche nuovi sponsor ci permetterebbero di poter chiudere il cerchio ai fini dell’allestimento del nuovo organico”.
Il campionato è un ibrido, una categoria intermedia tra la vecchia C2 e una C Nazionale. Questo il quadro dipinto dal tecnico del team tirrenico.
“In Italia solo sei campionati saranno Gold e permetteranno un salto diretto in serie B, tutte le altre regioni avranno categorie Silver come la Sicilia con la necessità di dover spareggiare per ottenere il salto di categoria. Noi puntiamo a confermare la categoria, per la promozione tutto appare molto dispendioso. A meno di cambi dell’ultim’ora giocheremo con altre cinque formazioni della provincia (Fp Sport, Milazzo, Cocuzza, Patti e Costa d’Orlando, ndc). Il girone si comporrà di 16 squadre con 30 partite dal 27 settembre al 17 aprile e quattro retrocessioni che porteranno l’anno prossimo l’organico a 14 squadre”.

La Piero Lepro Spadafora inizia a costruire il nuovo roster

La Piero Lepro Spadafora inizia a costruire il nuovo roster

Prime indiscrezioni sul gruppo della nuova Piero Lepro. Si attendono le mosse ufficiali che si avranno dopo il 20 luglio.
“Da quella data sarà possibile firmare i nuovi contratti per il prossimo anno agonistico. Vogliamo riconfermare il nucleo storico più due innesti di valore, ma sarà possibile solo in presenza di buone nuove sul fronte sponsor. Poi punteremo forte sul lavoro sui giovani del nostro vivaio che già in passato hanno sempre ottenuto lo spazio che si meritavano, strappando meritati traguardi giovanili (riferimento alla crescita ad esempio di Antonio Barbera, ndc). Portare nuovi prospetti in orbita prima squadra è quello che più mi preme anche in vista dell’accordo sempre più stretto con l’altra realtà degli Svincolati che valuta di disputare la D conquistata sul campo. Infine sottolineo come disputeremo regolarmente le nostre partite interne al campo di via Lavatoi, impianto che rispetta le disposizioni della Federazione e che speriamo di vedere sempre più gremito di tifosi”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva