Serie D – A Battipaglia l’ultima d’andata dell’Orlandina che ingaggia De Cristofaro

Romagnoli ed Agnolin con il premio "Oscar del Calcio Siciliano" ricevuto lunedì a Vittoria

Una trasferta impegnativa sul campo della Battipagliese attende domenica la N.F.C. Orlandina del presidente Massimo Romagnoli nel diciassettesimo ed ultimo turno d’andata del Girone I della Serie D.

Una sfida intrisa dal profumo dei virtuali play-off con i paladini attualmente sesti con 25 punti, e i campani subito alle loro spalle distanziati di appena un punto, preludio ad una breve pausa festiva che porterà alla ripresa agonistica il 5 gennaio 2014.

Il centrocampista De Cristofaro

Il centrocampista De Cristofaro

Sotto l’albero di Natale, il direttore sportivo Marco Cirillo ha collocato un nuovo “dono” per il tecnico Beppe Raffaele definendo l’ingaggio del centrocampista Paolo De Cristofaro che seguirà a Capo d’Orlando l’ex compagno Gennaro Marasco.

Irpino di Serino, classe 1987, dopo gli esordi con la locale formazione approda prima al Guidonia, e poi nel settore giovanile della Triestina e con i giuliani colleziona presenze sia in Serie B che in C1. Vestendo le maglie anche di Pro Patria, San Marino e Sangiovannese tra i professionisti. Nelle ultime tre stagioni milita in Serie D con i laziali del Marino ed alla Vibonese dal principio della passata stagione e prolungatasi in questa fino al passaggio ai paladini.

Un arrivo che segue quelli del già citato Marasco, del portiere Galipò e dei difensori D’AngeloSpadaforaDi Bella e Di Giovanni che hanno cambiato volto alla squadra che negli ultimi giorni ha “liberato” il portiere Daniele Pandolfo e il centrocampista Fabio Calabrese.

Romagnoli ed Agnolin con il premio "Oscar del Calcio Siciliano" ricevuto lunedì a Vittoria

Romagnoli ed Agnolin con il premio “Oscar del Calcio Siciliano” ricevuto lunedì a Vittoria

In vista della sfida con la Battipagliese – dove sarà assente per squalifica capitan Privitera – l’Orlandina ha sostenuto ieri al “Micale” un test infrasettimanale con l’Igea Virtus (Eccellenza, Girone B) di mister Pasquale Ferrara conclusasi con il punteggio di 7-4. Mattatore della sfida con un poker di Rino Frisenda, due le segnature di Marasco ed una di Spadafora per l’undici biancoazzurro, mentre per i barcellonesi hanno segnato Cannavò (doppietta), Longo e Serraino.

Per la gara del “Luigi Pastena” di domenica è stata designata la seguente terna composta dall’arbitro Giorgio Ermanno Minafra di Roma. coadiuvato dagli assistenti Carlo Robusto (Foggia) e Alessio Rega  (Bari). In seno alla formazione della provincia di Salerno, guidata da mister Luigi Squillante l’elemento di maggior classe è senza dubbio l’italo-argentino Emiliano Olcese. In avanti completano il reparto l’esperto Manzo,  il francese Donisa e l’ex perugino Boldrini. In mediana spicca l’ex Salernitana Cammarota e in difesa l’ex settore giovanile del Palermo Fricano.

Con il mercato il gruppo ha perso il centrocampista Platone e l’attaccante D’Avanzo oltre al difensore Pasquale Esposito (ex Cervia ai tempi del Reality “Campioni”). Al gruppo, invece, si sono uniti il centrocampista Gatta e il “rientrante” difensore Itri (nella prima parte della stagione al Comprensorio Montalto). Una “spina”, infine, la scelta della società di mettere ai margini del gruppo per motivi disciplinari l’altro giovane francese Kevin Teti.

Commenta su Facebook

commenti