Sabatino è tornato in gruppo. Per l’attacco prende quota il promettente Musso

Antonino Musso fu grande protagonista con il Troina

Sembra essersi risolto il caso legato a Sergio Sabatino. Il difensore, che aveva lasciato Messina dopo una prima settimana di allenamenti, avrebbe richiesto un regolare permesso di un paio di giorni al club e in queste ore si sta legando ufficialmente all’Acr, che si assicura quindi un profilo di grandissima esperienza per la sua retroguardia.

Sergio Sabatino

Per Sergio Sabatino 350 gare in carriera e quattro anni all’Arezzo

Il 32enne palermitano nelle ultime undici stagioni ha sempre militato tra i professionisti, collezionando complessivamente 350 gettoni. Nell’ultima annata 27 presenze con la Sicula Leonzio. In Sicilia ha giocato con Akragas e Trapani in C. Non scendeva tra i Dilettanti dall’annata 2008/09, quando indossò la maglia della Nissa, affrontando il Fc appena ripartito dagli inferi dopo la rinuncia alla B. Sarà il centrale di sinistra nella retroguardia peloritana, affiancando Lomasto, con lo sloveno Boskovic prima alternativa

Per l’attacco prende quota la candidatura del promettente Antonio Musso, anticipata dalla Gazzetta del Sud. Il calciatore di proprietà della Salernitana, classe 1999, dovrebbe completare un reparto grandi firme. La punta centrale nell’ultima stagione ha fatto due apparizioni in panchina in B e ha collezionato poi sedici presenze, sei da titolare, in C con la Paganese, firmando un assist contro il Teramo.

Antonino Musso

Un giovane Antonino Musso con la divisa del Trapani

Eccellente la stagione precedente in D con il Troina quando, da under, firmò otto reti e due assist, con la doppietta contro la Nocerina, partendo titolare in 33 gare su 35. In estate aveva esordito anche in Coppa Italia con la maglia del Trapani, prima del trasferimento in rossoblu. Originario di Partinico, aveva infatti inanellato 23 gettoni e cinque reti con la “Primavera” granata e altre 24 presenze con tre marcature in Under 17. Diventano così sei i calciatori traghettati in Sicilia dalla Salernitana: Mariani, Bellopede, Giofrè, Bartolotta, Crisci e appunto Musso.

Atteso infine qualche movimento in uscita. Indiziato a lasciare lo Stretto sembra il portiere Michele La Cagnina, ma non sono da escludere ulteriori “esuberi”, che daranno così un assetto definitivo alla rosa dell’Acr 2020/21. Sulla carta, un organico che parte per vincere, con poche credibili rivali. Sicuramente il più competitivo della fin qui discussa presidenza Sciotto.

Paolo Giofrè

Il terzino Paolo Giofrè si è consacrato dopo la promozione con la Turris

Questa la rosa aggiornata dell’Acr Messina.
Portieri – Alessandro LAI (2000), Luigi MANNO (2000), Mattia MARIANI (2001).
Difensori – Matteo BELLOPEDE (1999), Aleksandar BOSKOVIC (1996), Bruno CASCIONE (2000), Paolo GIOFRÈ (2001), Alessio IZZO (2002), Paolo LOMASTO (1990), Salvatore MANCUSO (1999), Salvatore MONTELEONE (2001), Sergio SABATINO (1988).
Centrocampisti – Domenico ALIPERTA (1990), Carmine CRETELLA (2002), Alessio CRISTIANI (1989), Giovanni LAVRENDI (1986); Luciano MAZZONE (2001), Raffaele VACCA (1991).
Attaccanti – Simone ADDESSI (1995), Pietro ARCIDIACONO (1988), Alessio BARTOLOTTA (2000), Mauro BOLLINO (1994), Clemente CRISCI (2002), Ciro FOGGIA (1991), Nino GAROFALO (2001), Antonio MUSSO (1999), Yassine SAINDOU (2001).

Questo il riepilogo relativo al mercato estivo.
Arrivi – Alessandro LAI (p, 2000; Latte Dolce), Luigi MANNO (p, 2000; Mondragone), Mattia MARIANI (p, 2001; Salernitana), Matteo BELLOPEDE (d, 1999; Rieti), Aleksandar BOSKOVIC (d, 1996; Mura), Bruno CASCIONE (d, 2000; Bari), Paolo GIOFRÈ (d, 2001; Turris), Alessio IZZO (d, 2002; Genoa), Paolo LOMASTO (d, 1990; Bitonto), Salvatore MANCUSO (d, 1999; Marina di Ragusa), Salvatore MONTELEONE (d, 2001; Virtus Francavilla, prestito), Sergio SABATINO (d, 1988; Sicula Leonzio); Domenico ALIPERTA (c, 1990; Turris), Carmine CRETELLA (c, 2002; Napoli), Luciano MAZZONE (c, 2001; Virtus Francavilla, prestito), Raffaele VACCA (c, 1991; Bitonto); Simone ADDESSI (a, 1995; Cavese), Alessio BARTOLOTTA (a, 2000; Rieti), Mauro BOLLINO (a, 1994; Bitonto), Clemente CRISCI (a, 2002; Oasi San Felice), Ciro FOGGIA (a, 1991; Casarano), Nino GAROFALO (a, 2001; Igea), Antonio MUSSO (a, 1999; Salernitana); Yassine SAINDOU (a, 2001; Metz).

Bellopede

Matteo Bellopede in azione con la maglia del Città di Messina (foto Lorenzo Sarlo)

Partenze – Gabriele ALLERUZZO (p, 2002; Messana); Michele AVELLA (p, 2000; Casertana, fine prestito); Alessio POZZI (p, 2000; Carpi, fine prestito); Giovanni FORESTIERI (p, 2002; Camaro); Francesco BRUNO (d, 1990; Lavello); Attilio CINQUEGRANA (d, 1996; Castrovillari); Vincenzo DE MEIO (d, 2000; Parma, fine prestito); Samuele EMILIANO (d, 1984; Derthona); Alessandro FRAGAPANE (d, 1994; Castrovillari); Paolo LEMBO (d, 2002; Milazzo); Alessandro LO PRESTI (d, 2001; Messana, prestito); Domenico ROMEO (d, 2001; Messana, prestito); Gaetano UNGARO (d, 1987; Arzachena); Raffaele VUOLO (d, 2000; Nola); Giuseppe BONASERA (c, 2001; Taormina); Francesco BUONO (c, 1999; fine tesseramento); Nicolò CAPILLI (c, 2002; Camaro), Dejan DANZA (c, 1995; fine tesseramento); Gianluca SAMPIETRO (c, 1993; Vado), Francesco SAVERINO (c, 2001; Licata); Angelo CAFARELLA (a, 2001; Milazzo); Antonio CRUCITTI (a, 1987; Cittanovese); Carmelo FAMÀ (a, 1992; Taormina); Eugenio LICCIARDELLO (a, 2001; Cosenza, fine prestito); Matteo MANFRÈ CATALDI (a, 1999: Paternò); Francesco ORLANDO (a, 2001; Lavello); Mattia ROSSETTI (a, 1996; Acireale).

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva