Rosafio: “La doppia cifra era il mio obiettivo”. Migliorini: “Il gol? Mai dire mai…”

RosafioRosafio ha raggiunto quota dieci reti in stagione

Con il gol rifilato al Palazzolo ha dato al Messina il nuovo rassicurante vantaggio e raggiunto la doppia cifra. Ancora protagonista Marco Rosafio, tra i trascinatori della squadra: “E’ andata bene e sono contento, sono arrivato a dieci gol che era il mio obiettivo stagionale a livello personale. Sono felice anche per la vittoria, abbiamo dimostrato di essere una squadra che poteva trovarsi in alto insieme alle altre, purtroppo quell’inizio di stagione ci ha penalizzato. Voglio dedicare il gol a Yeboah che sta passando un brutto periodo. Il mister mi ha chiesto di agire anche da falso nueve, ma con queste trame di gioco ci possiamo adattare in tutti i ruoli”.

Migliorini

Migliorini con la fascia di capitano (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il Messina vuole puntare su di lui anche per il futuro, Rosafio per il momento frena: “Non ho parlato ancora col presidente e col mister. Non so se ho mercato, io vorrei tornare nei professionisti, però vedremo quale sarà la giusta decisione da prendere”.

Tra i punti fermi di Modica c’è inoltre il centrocampista Andrea Migliorini, ormai pienamente recuperato: “Purtroppo l’infortunio mi ha tenuto lontano per un po’, prima stavo giocando con continuità e mi sono dovuto fermare, adesso ho ripreso a giocare. Il mio futuro? Avere un allenatore che ha stima di te è molto importante, quando un giocatore sceglie in quale squadra giocare è un fattore predominante”.

Il Messina va, ma le reti dei centrocampisti continuano a mancare. A parte Lia e Pezzella nessuno dei non attaccanti in rosa è andato a segno in questo campionato: “Purtroppo non mi è mai successo di finire un campionato a zero, però mancano ancora cinque partite e quindi mai dire mai”.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com