Problemi strutturali del basket messinese. Il Presidente Regionale Rescifina sollecita un incontro col Sindaco Accorinti

Renato AccorintiIl sindaco Renato Accorinti
Il Presidente del Comitato Regionale Antonio Rescifina

Il Presidente del Comitato Regionale Antonio Rescifina

La richiesta, indirizzata al primo cittadino della città dello Stretto, arriva dal massimo dirigente del Comitato Regionale della FIP Sicilia nonché componente della Giunta regionale del CONI. Le domande delle società sportive si inseriscono nell’ottica di programmazione e progettualità delle stesse e di gestione degli impianti. Fa ben sperare in tal senso la convocazione, indetta per i primi di dicembre, con i rappresentanti delle Federazioni provinciali.

“La scelta del sindaco di Messina, Renato Accorinti, di tenere per sè la delega dello Sport, ha fatto ben sperare, sportivi e non, per un risveglio di attenzione verso il settore, agonistico e amatoriale, avendo sempre apprezzato, nel tempo, il percorso sportivo e un profondo legame con la didattica sportiva del primo cittadino. Trascorso un semestre dal suo insediamento ed a distanza di qualche settimana dalla richiesta di un confronto non ancora reso possibile, si rimane nella speranza di tale incontro anche alla luce della convocazione che il sindaco ha diramato ai rappresentanti delle Federazioni provinciali, per i primi di dicembre.” E’ quanto ribadisce il presidente regionale della Federbasket Antonio Rescifina, anche nella sua qualità di componente della Giunta regionale del Coni.

Il Sindaco di Messina Renato Accorinti

Il Sindaco di Messina Renato Accorinti

“Dopo le prime settimane di stagione regolare e con l’avvio dell’attività giovanile, non siamo ancora riusciti ad avere con gli amministratori locali – sostiene Rescifina –  quel confronto utile per superare le tradizionali difficoltà strutturali e gestionali degli impianti  e soprattutto  per  conoscere le linee di indirizzo sulla progettualità sportiva della città, necessarie alla programmazione delle società”.

Commenta su Facebook

commenti