Problemi economici. La Nertos Cosenza si ritira dal campionato ma spera di poter ripartire

Nertos Cosenza

A soli due turni dalla fine del campionato di serie C Nazionale arrivano notizie preoccupanti relative alla stabilità del movimento e che riguardano i problemi economici della Nertos Cosenza. La società bruzia infatti (si attende solo l’ufficialità della Federazione, ndc) avrebbe deciso di rittirarsi dal campionato per ragioni prettamente di natura contabile. Decisione clamorosa ad ottanta minuti dal termine della stagione e che comporterà un sostanziale rimescolamento della classifica col conseguente annullamento di tutti i risultati ottenuti sul campo dal Cosenza (in vetta però non cambierà nulla).
Il patron Coscarella ha spiegato alla Gazzetta del Sud che i problemi occorsi ad uno sponsor della società hanno comportato l’impossibilità di onorare il saldo dell’ultima rata d’iscrizione alla Federazione.
“Abbiamo concordato con la Federazione il ritiro della squadra dal torneo ma al contempo il pagamento, al più presto, di quanto dovuto per poterci ripresentare al via del torneo il prossimo anno (nella nuova C Unica, ndc). Non si tratta di una radiazione della società, eventualità mai presa in considerazione in primis da noi stessi dirigenti nè dalla Federazione che tenuto conto delle difficoltà economiche gravanti su diverse società della Penisola ha mostrato collaborazione con chi ha voglia, come noi, di proseguire l’attività agonistica”.
La tifoseria rimane spettatrice interessata, nella speranza che i problemi della prima società ceststica di Cosenza si risolvano e possano crearsi le condizioni giuste per ripartire dalla valorizzazione del settore giovanile in uno sport come il basket che richiede ingenti risorse e che vive un brutto momento. Non si può dimenticare l’ottimo campionato di cui si è resa protagonista la Nertos Cosenza che in campo ha mostrato buone individualità come quella degli esperti Delli Carri e Lo Russo, il ritorno ad alti livelli di Ginefra, la verve di Bacchini e Tomasiello e la grinta dell’oriundo Gonzales.

Di seguito la nuova classifica dopo il ritio di Cosenza:
Cefalù 36 punti; Vis Reggio 32; Patti 30; Costa D’Orlando 28; Palermo 26; Siracusa 20; Acireale 14; San filippo Del Mela 14; Milazzo 14; Crotone 12; Ragusa 10 e Messina 8

Luigi Delli Carri, bandiera di Cosenza

Luigi Delli Carri, bandiera di Cosenza

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti