Presentata l’edizione 2017-2018 del Cineforum Don Orione: 27 film ad appena 50 euro

Cineforum Don OrioneLa locandina del Cineforum Don Orione

Conferenza stampa di presentazione, nella Sala Ovale del Comune di Messina, dell’edizione 2017/2018 della stagione cinematografica del Cineforum Don Orione di Messina, che si svolgerà dal 2 ottobre al 21 aprile, quasi sempre il lunedì. Si tratta del 54°/55° anno del Cineforum, inaugurato nel 1963. Sono intervenuti il presidente del Cineforum, lo storico del cinema Nino Genovese, Giuseppe Corallo, vicepresidente dell’associazione culturale, e Loredana Polizzi, della Multisala “Apollo”.

Cineforum

Un momento della conferenza stampa di presentazione del Cineforum

Al CineAuditorium “Fasola”, in collaborazione infatti con l’Apollo di Messina, il programma, nel segno delle prime visioni di un cinema di qualità che non è approdato nelle sale cittadine, si svolge con l’intervento della Regione Siciliana – Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e con il patrocinio gratuito della Federazione Italiana Circoli del Cinema (Ficc), realtà alla quale aderisce lo stesso Cineforum Don Orione. Ha sottolineato il professore Nino Genovese: “Eccoci ad iniziare insieme una nuova avventura cinematografica. Il numero dei film in programmazione è salito a 27 (di cui il primo gratuito per tutti). Tuttavia, il prezzo dell’abbonamento è rimasto immutato: cinquanta euro e si desidera richiamare l’attenzione sul fatto che si tratta di meno di 2 euro a film. Il primo titolo, al quale siete tutti invitati, è in omaggio lunedì 2 ottobre: “Quando mio padre ammazzò mia madre” di Inés Paris, recente e esilarante “black-comedy” spagnola, campione d’incassi in patria, che coniuga mirabilmente Agatha Christie e il più brillante humour spagnolo”. 

Cineforum

La locandina del film che aprirà la stagione del Cineforum

Mentre Loredana Polizzi ha evidenziato quanto “sia un onore collaborare e ospitare il Cineforum Don Orione, nel segno del nostro impegno culturale per la città e con un programma differente di prime visioni rispetto al nostro Cineforum”, il vicepresidente Corallo ha ricordato gli omaggi al cinema francese, a quello americano, a Roberto Rossellini (nel quarantennale della morte), oltre alle visioni dedicate ai rapporti di coppia, alla Giornata della memoria, alla Giornata della Donna, al cinema italiano contemporaneo e al tema “cinema e società”. Ha continuato il presidente del Cineforum, Genovese: “A differenza dell’anno scorso (quando lo stesso film veniva proiettato 2 giorni alla settimana), quest’anno ogni film sarà proiettato un solo giorno, in genere il lunedì (con quattro spettacoli), sempre presso il CineAuditorium Fasola, in via S. Filippo Bianchi. Nonostante l’esiguità della cifra complessiva, continuano le facilitazioni, le riduzioni del prezzo dell’abbonamento all’intero programma, che per i giovani dai 14 ai 25 anni e per gli studenti universitari è di soli 25 euro, vale a dire meno di 1 euro a film. Il prezzo dell’accesso al singolo spettacolo è di 5 euro. Come siamo soliti fare, abbiamo lavorato a lungo sul nuovo programma. Riteniamo che esso sia degno della nostra tradizione, del nostro nome, della nostra lunga storia, sempre improntata alla ricerca di tutto ciò che abbia validi e seri addentellati con quella cultura in senso lato, che, nel nostro Paese, si tende, invece, sempre più a trascurare. Senza voler entrare nel merito delle singole proiezioni, del cui livello qualitativo ci si può rendere conto attraverso il programma complessivo, siamo certi che la cittadinanza vorrà sostenerci per garantire il proseguimento della nostra attività e l’esistenza stessa del nostro storico Cineforum”, ha concluso Nino Genovese.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti