Le pagelle di Messina-Foggia

Un volo decisivo di Narciso (foto Gabriele Maricchiolo)

Iuliano 5,5 Primo tempo privo di eccessivi patemi. Senza paura nelle uscite, dà sicurezza ai compagni. Al primo vero tiro del Foggia però capitola, non riuscendo a respingere la conclusione da fuori di D’Allocco che lo beffa sul suo palo.

Buona la prova di Damonte in mezzo al campo (foto Gabriele Maricchiolo)

Buona la prova di Damonte in mezzo al campo (foto Gabriele Maricchiolo)

Benvenga 6 Al rientro dopo le due giornate di stop affonda sulla destra in avvio, sfornando cross utili per i compagni. Cala con il passare dei minuti, dedicandosi più alla fase difensiva. Torna ad accelerare nel finale, quando il Messsina va a caccia disperatamente del pari.

Donnarumma 6 Accorto sulla corsia mancina spinge di rado, curando più la copertura. Serve quindi un assist al bacio a Bjelanovic nel finale di gara.
.
Bortoli 6
Alla prima da titolare in campionato sfiora la marcatura con un colpo di testa. Comunque in crescita rispetto alla prova di Salerno, sostituito dopo il vantaggio ospite in quanto occorre aumentare il potenziale offensivo.
.
Silvestri 6,5
Autentico jolly. Dirottato in mezzo, complice l’assoluta emergenza, si fa trovare pronto. Non risente dello spostamento e gioca d’astuzia per controllare Iemmello. Attento sia negli anticipi che nel gioco aereo.

Stefani 6,5 Guida il reparto difensivo con grande esperienza, sfoggiando una condizione fisica invidiabile. Sempre efficace, tampona bene e “randella” quando serve.

Orlando 6 Reclama subito invano un penalty. Poi la solita partita di sacrificio: si vede poco davanti, ma ci mette tanta buona volontà anche in fase di copertura, adeguandosi ad un ruolo non suo. Non inquadra la porta con una pregevole “frustata” di testa ed esce a corto di benzina.

L'arbitro estrae un giallo

L’arbitro estrae un giallo ai danni dell’ex Quinto (foto Gabriele Maricchiolo)

Pepe V. 5,5 La crescita del suo rendimento è costante. Va però troppo ad intermittenza. Quando si accende sguscia via e dà vivacità alla manovra con le sue aperture, ma si concede qualche pausa. Può fare di più.

Corona 6,5 Magistrale nel tenere palla e far salire la squadra. Impegna Narciso nel difficile intervento con un tiro diretto all’incrocio. Punto di riferimento offensivo per il Messina e principale spauracchio per la difesa foggiana che fatica a prendergli le misure.

Izzillo 5,5 Prova diligente, giostrando davanti alla difesa in una linea mediana inedita, ma senza grandi sussulti. Dà il suo contributo anche in fase di contenimento, ma perde qualche pallone di troppo.

Damonte 6,5 E’ diventato uno dei punti fermi del reparto di centrocampo. Si fa sentire in mezzo con la sua fisicità, ma prova anche giocate di qualità. Impreciso nello stacco di testa sul cross di Corona. Unico neo un giallo evitabile.

Corona in azione

Giorgio Corona in azione (foto Gabriele Maricchiolo)

dal 16′ st Bjelanovic 6,5 Dopo il periodo trascorso ai box avrebbe voglia di spaccare il mondo. La condizione è lontana da standard ottimali ma si rende pericoloso sia in acrobazia che di testa, costringendo la difesa foggiana a qualche affanno.
.
dal 28′ st Paez sv Non riesce ad incidere.
.
dal 42′ st Gaeta sv Al primo pallone toccato spedisce di un soffio a lato.

Le pagelle del Foggia: Narciso 6,5, Bencivenga 6 (22′ st Loiacono 6), Agostinone 6,5, Agnelli 6,5, Potenza 6, Gigliotti 6,5, D’Allocco 6,5, Quinto 6, Iemmello 5,5, Cavallaro 6 (36′ st Leonetti 5,5), Sarno 5,5 (25′ st Sicurella 6).

Commenta su Facebook

commenti