Nuovo passo falso del San Matteo che cede di misura alla Stella Palermo

Il pivot Simona Cascio (San Matteo) in azione
Il pivot Simona Cascio (San Matteo) in azione

Il pivot Simona Cascio (San Matteo) in azione

Seconda sconfitta consecutiva per il San Matteo Messina che, dopo grandi sacrifici è riuscita a chiudere la fase regolare al primo posto in solitario ma ha dilapidato tutto non iniziando al meglio la fase ad orologio. A Palermo la squadra del presidente Pierluigi Mollica è stata autrice di una partita sempre ad inseguire un avversario che, nonostante la minor caratura tecnica del complesso, non ha mai mollato un secondo ed è riuscita ad aggiudicarsi meritatamente i due punti in classifica.
Troppi gli errori delle peloritane che alla fine fanno registrare un esaustivo 50% al tiro da due ed un ancor più grave 48% ai liberi, condito da un misero 18 % da tre punti. A nulla sono servite le doppie cifre delle argentine Dominguez e Kramer, rispettivamente 11 e 14 punti, oltre a Onugha (11). Per la Stella determinante il doppio “ventello” di Mineo e Scrima ed i 13 di Trevisano.

L'argentina Gretel Dominguez (San Matteo)

L’argentina Gretel Dominguez (San Matteo)

Eloquenti le parole del tecnico Antonio Musolino a fine gara: “Mi assumo tutta la responsabilità per questa inaspettata sconfitta. La cosa che dispiace di più è non aver continuato con lo stesso gioco espresso nella fase finale del girone regolare, ma, mentre nel derby perso con la Rescifina le ragazze sembravano contratte, poco concentrate, direi che quella partita non è mai stata davvero giocata dalla mia squadra, qui a Palermo, invece, si è giocato davvero male, e, considerato che il valore delle ragazze non è assolutamente da mettere in discussione, sicuramente il problema è da ricercare alla radice. Sembra assurdo che l’unica degna di menzione nella partita di Palermo sia la giovanissima Ingrassia (classe ’96 che gioca in doppio tesseramento col San Gabriele, ndc) che, buttata dentro più volte, ha dimostrato carattere, iniziativa e qualità arrivando addirittura in doppia cifra (ha chiuso a quota 10 punti, ndc). Per fortuna adesso il campionato si ferma per una settimana per dare spazio alla final four di Coppa Italia di serie A1 che si svolgerà a Ragusa. Sfrutteremo questo tempo che ci permetterà di lavorare maggiormente in palestra per ritrovare condizione fisica e maggiore convinzione nei nostri mezzi”. In classifica la sconfitta della Rainbow ad opera del Castellammare accorcia ulteriormente la classifica che vede adesso tre squadre, incluso il San Matteo, appaiate al primo posto e le cugine della Rescifina subito dietro ad inseguire. Nel momento decisivo della stagione s’infiamma quindi la lotta al vertice per la conquista dei playoff promozione riservati alle prime quattro squadre classificate al termine della fase ad orologio.

La palla a due

La palla a due

Stella Basket Palermo – San Matteo Messina 76-74
Parziali: 21-21; 38-33; 54-48; 76-74
Stella: Vigilante 10, Trevisano 13, Mineo 20,  Scrima 20, Bursi 9, Lo Bianco 4, Bianco, Ventimiglia, Mattiolo, Bartolotta. All: Orecchio
San Matteo: Dominguez  11, Retto, Certomà 5, Grillo 6, Kramer 14, Onugha 11, Cascio 9, Polizzi 8, Ingrassia 10, Raffaele ne, Cosenza n.e. All: Musolino

Commenta su Facebook

commenti