Nibali chiude quarto, ovazione dell’Arena di Verona: “Eternamente grazie”

Vincenzo NibaliVincenzo Nibali con il Trofeo Bonacossa

Vincenzo Nibali è salito per l’ultima volta sul podio del Giro d’Italia, già vinto due volte in carriera e concluso al quarto posto, alle spalle di Hindley, Carapaz e Landa. Allo “squalo dello Stretto” è andato il Trofeo Bonacossa, un omaggio a una straordinaria carriera in cui ha vinto anche Tour de France, Vuelta di Spagna e le principali Classiche, mancando soltanto l’oro olimpico, sfumato a Rio de Janeiro soltanto per la sfortuna che lo ha fatto cadere nel momento decisivo.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali celebrato dall’Arena di Verona (foto Ansa)

Il portacolori del team Astana ha commentato la sua ultima tappa della corsa rosa: “Ho cercato di fare del mio meglio in quest’ultima giornata a Verona. Conoscevo la strada e ho spinto il più possibile. Ho cercato di avere un ritmo regolare dall’inizio e di mantenerlo fino alla fine, cercando di amministrare il mio margine su Pello Bilbao e Jan Hirt. Non è stato per niente facile e adesso emerge tutta la stanchezza di queste tre settimane. Sono felice di essere qui, per concludere questa gara con un bel risultato, il quarto posto nella classifica generale, e posso dire di essere abbastanza soddisfatto”.

Vincenzo Nibali

Nibali ringrazia il pubblico dell’Arena di Verona

Nibali ha ringraziato il pubblico di tutta Italia per lo straordinario affetto e per l’abbraccio conclusivo a Verona: “L’arrivo all’arena è stato molto emozionante, considerando il grande sostegno arrivato dagli spalti. Forse neanche quando ho vinto ho provato queste sensazioni: vi dico eternamente grazie. È stato un Giro d’Italia tosto e bellissimo, ho cercato di viverlo giorno per giorno con il sostegno della squadra e di chi ha tifato per me in partenza, durante ogni tappa e al traguardo. Ora è tempo di riposo e recupero perché la stagione non è ancora finita e ci sono altre gare nei mesi successivi. Il ritiro? Non ci ripenso, ci ho riflettuto a lungo e ormai la decisione è presa”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma