Nastasi (VIDEO): “Con Cammaroto c’è feeling. Il fallimento del FC ha tarpato le ali a tanti giovani”

Il difensore del Città di Messina Giuseppe Nastasi
Tra gli elementi più esperti in casa Città di Messina c’è il difensore Giuseppe Nastasi, classe 1988. Insieme a Camarda è uno dei pochi over in una rosa ulteriormente ringiovanita rispetto ad un anno fa. Il diretto interessato si schermisce: “In fondo sono ancora un giovane! Insieme a Giovanni Cammaroto stiamo trovando i giusti meccanismi e siamo cresciuti molto rispetto ad inizio anno. L’intera squadra è in crescita”.
I peloritani sono riusciti finalmente a sbloccarsi a Vibo, sul campo di una potenziale big del torneo, in grave crisi di risultati: “Siamo stati bravi nel mantenere il risultato ed è stato determinante Manfrè, che ha realizzato due gol di pregevole fattura. Abbiamo anche approfittato del momento un po’ complicato attraversato dalla Vibonese”. 
L’avvio di stagione ha lasciato un po’ di amarezza per il punto colto nelle prime due giornate: “La prima partita con l’Hinterreggio l’ho vista dagli spalti: per più di mezzora siamo stati in partita, poi siamo calati anche fisicamente. L’Agropoli ce lo attendevamo più affamato ma paradossalmente siamo stati noi a metterci più grinta ed a trovare il doppio vantaggio. Peccato per la doppia rimonta subita anche perché la punizione da cui è scaturito il 2-1 e la rimessa laterale che ha portato al conclusivo 2-2 a nostro avviso non c’erano affatto”. 

Il compagno di reparto Michele Brancato, ex Taranto (gli scatti sono stati realizzati da Giovanni Isolino)
Nastasi vanta vasta esperienza tra i professionisti (Cosenza, Olbia e Pomezia tra Prima e Seconda Divisione) ed in serie D (Spezia, Monterotondo e Riccione). Quella attuale è la sua quarta esperienza nel massimo campionato dilettantistico: “Questo girone non lo conosco ma le prime gare ci dicono che sarà piuttosto impegnativo. Speriamo di tenere testa anche ai prossimi avversari”. 

Ovvio un riferimento al FC Messina, con cui ha esordito in serie B nella stagione 2007/2008 e nella cui “Primavera” ha collezionato ben 22 presenze, siglando anche due reti: “Viviamo di ricordi purtroppo… È stata una bella avventura. C’erano tanti giovani messinesi di spessore. Il fallimento della società ci ha tagliato un po’ le gambe. In tanti hanno proseguito la carriera, tanti altri invece nonostante le loro qualità si sono fermati”.

Questa l’intervista video al difensore del Città di Messina Giuseppe Nastasi:

Commenta su Facebook

commenti