Il Mondo Volley vince al tie break lo scontro al vertice con la Zanclon

pallavologli atleti del Mondo Volley esultano dopo la conquista del set (foto V. Nicita Mauro)

Quattro vittorie su altrettante gare disputate e soprattutto l’aggancio alla vetta della classifica. Il Mondo Volley Messina guarda con molteplici motivi di soddisfazione al girone di andata del campionato di Prima Divisione conclusosi lo scorso weekend. Il successo nel derby cittadino con la Zanclon andato in scena alla Palestra Juvara rappresenta un biglietto da visita importante con il quale affrontare la decisiva seconda metà di stagione. Sul taraflex della struttura di via Placida entrambe le squadre hanno dato vita a una gara combattuta, dagli elevati contenuti tecnici per la categoria, ribadendo le credenziali di principali candidate alla vittoria del girone. A spuntarla il Mondo Volley per 3 a 2, al termine di una prova di ottima fattura come volume di gioco espresso ma anche sotto il profilo caratteriale.

pallavolo

Luca Agrillo prepara il colpo (foto V. Nicita Mauro)

Non è stato semplice riuscire ad avere ragione di una Zanclon che ha messo in campo tanta esperienza, qualità tecniche abbinate a una buona organizzazione di gioco. Il primato in coppia con 10 punti (ma con il confronto diretto favorevole ai ragazzi di mister Tricomi) rispecchia l’equilibrio di valori tra le due squadre. Una lotta per il vertice che con molta probabilità emetterà il suo verdetto sui titoli di coda. L’andamento dei set è stato un continuo elastico nel punteggio, un susseguirsi di break e contro break operati da entrambi i lati della rete che coinvolgevano il pubblico sugli spalti della Juvara. Mondo Volley avanti di un paio di lunghezze sino a metà primo set: sull’11 a 14 la Zanclon costruisce un parziale di cinque punti consecutivi che valgono il sorpasso (16-14). La reazione di Capillo e compagni vale la parità (17-17). I padroni di casa guidati in panchina da Staiti rimettono la testa avanti, e dimostrano maggiore esperienza nella gestione del vantaggio acquisito. Set appannaggio della Zanclon per 25 a 20 con un muro di Battaglia a chiudere i giochi.

pallavolo

Alberto Capillo del Mondo Volley (foto V. Nicita Mauro)

La frazione successiva sembra ricalcare in avvio il finale del set precedente poi il Mondo Volley cambia marcia, merito di una crescita in fase difensiva (bella gara del libero Francesco Billè) e più fluidità nella distribuzione del gioco. Due attacchi vincenti di Vittorio Cannavò valgano la parità (13-13) e soprattutto caricano i compagni che non lasciano cadere palloni facili a terra. Sotto la spinta di un Silvestro che attacca e copre, della solidità a muro di Maffa, dei colpi di Cannavò e Triolo e un generoso Romeo arriva un nuovo allungo (19-23). Con un controbreak di 5 a 0 la Zanclon si riporta in partita e si procura una palla set che Triolo annulla (24-23). L’epilogo ai vantaggi premia un Mondo Volley che avrebbe meritato di chiuderlo prima.

Il terzo set è un monologo a tinte giallorosse, Capillo detta i tempi in regia con sicurezza, Cannavò è in trance agonistica e mette la firma su quattro dei primi otto punti giallorossi. Il Mondo Volley scappa già in avvio (3-9 firmato Capillo) e mantiene saldamente in mano l’inerzia per tutto il parziale, ben controllando i tentativi di rientro locali. Un vantaggio costante quello della truppa di mister Tricomi (+6 a metà percorso, 10-16) che andrà lievitando nella seconda parte del set sino al definitivo 15 a 25.

pallavolo

Silvestro prova a passare il muro Zanclon (foto V. Nicita Mauro)

Di tenore differente il quarto merito di una Zanclon che con qualche accorgimento tattico riprende ad esprimersi con maggiore continuità. Il gioco scorre con le due squadre che si mantengono a stretto contatto, poi nella seconda parte del parziale la Zanclon acquisisce un margine di due–tre lunghezze (16-13) che si porterà sino alla fine del set (chiuso 25-23). Riordinate le idee il Mondo Volley rientra in campo con la massima concentrazione dando vita a un tie break perfetto. Dall’altra parte della rete la Zanclon sembra perdere lucidità, dovuta anche alla stanchezza. Maffa (suo il primo punto) e compagni allungano subito 1 a 4 e di fatto rimarranno avanti sino alle battute finali come ben sintetizza lo score conclusivo (9-15).

“È stata una vittoria importante contro una grande squadra, che potrebbe farci acquisire la giusta consapevolezza delle nostre capacità – commenta a fine gara Vittorio Cannavò -. Un successo frutto del lavoro di squadra e dell’apporto dato da ogni compagno e dal mister che ha preparato mentalmente ma soprattutto tatticamente una squadra compatta e ben posizionata in campo. Adesso dobbiamo resettare tutto e proseguire su questa strada nel girone di ritorno”.

Zanclon Messina – Mondo Volley Messina 2-3
Set: 25-20, 26-28, 16-25, 25-23, 9-15
Asd Zanclon: Giglio, Crupi, Agrillo, Merlino St. (k), Martone, Di Blasi, Battaglia, Merlino Sa., Leonardi, Capillo, Staiti, Aloisio (l1), Nostro (l2). All.: Staiti
Mondo Volley: Cannavò, Silvestro, Triolo, La Rosa, Bruschetta, Caruso (k), Maffa, Capillo A., Germanà, Villari, Romeo, Billè (l1), D’Arrigo (l2). All.: Tricomi
Arbitro: Alessandra Andò

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti