Milazzo, Petrullo è sicuro: “Per la zona playoff si deciderà tutto all’ultimo”

PetrulloGiovanni Petrullo ha firmato la rete del Milazzo (foto Omar Menolascina)

C’è voglia d’impresa in casa Milazzo, perché nonostante la sconfitta casalinga con la capolista Marina di Ragusa la trasferta di Palazzolo appare difficile ma non impossibile. I mamertini vogliono mettere punti in cascina per non perdere contatto con la zona playoff, ma in tanti sono pronti a scommettere che la lotta per le zone valide per gli spareggi promozione resterà aperta fino all’ultima giornata. I ragazzi di Pasquale Ferrara hanno tutte le carte in regola per essere nel novero delle squadre pronte a giocarsela fino alla fine.

Milazzo

I calciatori del Milazzo

Per l’attaccante Giovanni Petrullo, il Milazzo si è lasciato alle spalle la sconfitta interna con la capolista: “Abbiamo smaltito la partita di domenica scorsa, non possiamo pensare troppo a quello che è stato. Abbiamo affrontato una squadra che si è rivelata più forte e fortunata di noi, ma già da martedì abbiamo avuto la testa solo sul Palazzolo. Il calendario in questa fase è complicato, anche le successive sfide con Terme Vigliatore e Catania San Pio X saranno molto toste. Prima o poi, però, le dovremmo affrontare tutte e questo campionato è molto difficile e competitivo”.

L’ex Camaro è convinto che la lotta playoff si deciderà all’ultimo istante e il Milazzo sarà protagonista di questa lotta: “La lotta per i playoff sarà aperta fino alla fine, ci sono ancora tanti scontri diretti da affrontare. Dobbiamo giocare con il Camaro e con il Paternò, ma ogni sfida sarà complicata perché tante squadre a fine stagione avranno qualcosa da chiedere a questo campionato. La classifica è molto corta e indecifrabile. Credo che per la zona playoff ce la giocheremo con Paternò, Camaro, Santa Croce e metto anche il Giarre che è in netta ripresa dopo le difficoltà del girone d’andata e lotterà fino alla fine”.

Petrullo

Petrullo con la maglia del Camaro fino allo scorso dicembre (foto Giovanni Isolino)

Tra le garanzie c’è il tecnico Ferrara, uno che i playoff li ha centrati molte volte, ma per Petrullo tocca alla squadra raggiungere l’obiettivo finale: “Noi lavoriamo giorno dopo giorno, il mister conosce molto bene gli avversari e il campionato, prepara molto bene le partite, ma poi in campo andiamo noi. Abbiamo fatto qualche passo falso, forse in qualche gara è mancato l’approccio e abbiamo lasciato qualche punto per strada, però siamo consapevoli dei nostri mezzi. Tecnicamente, se andiamo a vedere le singole partite, neanche avversari più quotati come Biancavilla, Marina o Palazzolo ci hanno messo sotto. Poi però può capitare di perdere perché gli avversari sono più esperti e trovano la giocata decisiva”.  

Per Petrullo, infine, il Milazzo ha le armi giuste per non tornare da Palazzolo a mani vuote: “E’ una squadra forte con esperienza, ma non sono imbattibili. Vengono da qualche pareggio di troppo e giocano in casa, quindi tenteranno fino all’ultimo di vincere. Io li ho già affrontati e battuti con il Camaro, conosco il loro valore. Non abbiamo paura, conosciamo la nostra forza e anche se sarà difficile andremo lì per vincere. La crisi del Camaro? Se hai trovato un certo equilibrio è rischioso modificarlo attraverso il mercato di dicembre, ma sono una squadra che ha valori tecnici importanti e lotteranno fino alla fine, sono certo che torneranno a vincere”.

Commenta su Facebook

commenti