Il Messina torna a muoversi sul mercato: ancora possibili svariate conferme

Le garanzie ottenute sul “Celeste” e dagli organizzatori dei concerti dovrebbero finalmente rasserenare gli animi. Giovedì invece l’incontro tra il vice-presidente Niki Patti ed il dirigente del Dipartimento Sport Salvatore De Francesco dovrebbe consentire una volta per tutte al Messina di predisporre gli incartamenti utili per sfruttare dal punto di vista commerciale, attraverso eventi extra-sportivi, lo stadio San Filippo, evitando le incomprensioni degli ultimi mesi, in cui il club ritiene di non avere ottenuto adeguato supporto dall’Amministrazione. L’ulteriore faccia a faccia tra Lo Monaco, Accorinti e Costa potrebbe così fare calare il sipario su una settimana di passione, che ha tenuto in apprensione gli appassionati e la tifoseria organizzata.

Una foto di gruppo che si riferisce al match promozione con il Martina: rispetto ad allora cambieranno tanti volti (scatto Gabriele Maricchiolo)

Una foto di gruppo che si riferisce al match promozione con il Martina: rispetto ad allora cambieranno tanti volti (scatto Gabriele Maricchiolo)

Presto il mirino sarà finalmente orientato sull’organico, che dovrà essere sensibilmente rinnovato dopo gli addii di Costa Ferreira (accasatosi all’Entella), Maiorano (ingaggiato dal Catanzaro), Ignoffo (che inizierà una nuova carriera alla guida dei “Giovanissimi” del Benevento) e Franco (tornato di proprietà del Chievo Verona e corteggiato dall’Alto Adige). Dopo una trattativa articolata l’ambizioso Matera di Gaetano Auteri ha ufficializzato invece l’ingaggio del difensore centrale Rocco D’Aiello, protagonista di un ottimo girone di ritorno in riva allo Stretto, mentre un altro svincolato, Bernardo, è seguito ora dal Real Vicenza.

Sotto contratto ci sono il portiere Lagomarsini ed i difensori De Bode, Pepe e Silvestri. Appare una formalità la conferma di “Re Giorgio” Corona, che si era già detto pronto ad iniziare il ritiro precampionato nonostante i 40 anni compiuti a maggio. Il Messina è pronto a trattenere anche i centrocampisti centrali Bucolo e Simonetti. L’esterno di centrocampo Marco Guerriera ha ricevuto un’offerta dal Viareggio, che sarebbe ad un passo dalla definizione dell’accordo, ma non è escluso che la società di Lo Monaco provi ancora a trattenerlo. Il club toscano recentemente ha riscattato anche la metà del cartellino che era di proprietà del Napoli dell’attaccante Alessandro De Vena.

Maiorano, Bucolo e Guerriera in azione: perso il primo, ingaggiato dal Catanzaro, il Messina potrebbe trattenere i due compagni

Maiorano, Bucolo e Guerriera in azione: perso il primo, ingaggiato dal Catanzaro, il Messina potrebbe trattenere i due compagni

Anche in questo caso non si può però escludere un ritorno di fiamma dei giallorossi. Il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno avrebbe infatti in agenda un appuntamento a Milano con il suo procuratore Paolo Palermo. Vicino alla permanenza anche Rino Iuliano. Al portiere, appena rientrato da una vacanza all’estero, si erano interessate alcune formazioni di Lega Pro, ma l’ex bandiera del Catanzaro è riuscita a strappare un accordo di massima.

Nessun contatto invece con Quintoni e Caldore, che non sembrano più rientrare nei programmi del club. Il fantasista Antonio Pagliaroli è vicino invece all’accordo per il prolungamento del suo contratto con il Latina, che lo aveva ceduto in prestito all’ACR a gennaio. Non si muoverà da Caserta l’attaccante Salvatore Caturano, voglioso di onorare il contratto in scadenza nel giugno del 2015. Definitivamente conclusa anche l’esperienza in giallorosso del difensore Procolo Caiazzo, uno dei tanti prodotti del Genoa transitati dallo Stretto. Reduce da un’ottima annata nel Taranto, sta valutando varie proposte di concerto con il suo procuratore Massimo Ruta. Un altro ex rossoblu, il centrocampista offensivo Daniele Siciliano, a Messina fino a gennaio, dovrebbe rinnovare invece il contratto in scadenza con il Vado.

Commenta su Facebook

commenti