Messina, si è aggregato il portoghese Baldé. Per la corsia sinistra c’è Celesia

Christian CelesiaPer Christian Celesia una novantina di presenze nel vivaio del Torino

Si è aggregato a quelli che presto potrebbero diventare i suoi nuovi compagni il difensore portoghese Helder Baldé. Il 24enne originario di Lisbona, alto ben 196 centimetri è una vecchia conoscenza del direttore sportivo del Messina Pasquale Logiudice, che qualche anno fa lo visionò all’estero. Non ci sono dubbi sulle sue qualità tecniche e sulla grande prestanza fisica, che garantirebbe centimetri e peso alla retroguardia peloritana, già rinforzata dall’arrivo dal Catania di Michele Ferrara.

Helder Balde

Per Helder Balde l’ultima esperienza in Svizzera con il Lugano

Cresciuto nelle giovanili del Benfica, con cui scese in campo nella B portoghese, Baldé si alternò poi tra la formazione Under 23 e la prima squadra del Desportivo Aves, con cui esordì nel massimo campionato portoghese nel settembre 2019. A condizionarlo alcuni problemi fisici, con l’ultima avventura in Svizzera, nella formazione B del Lugano e un periodo di inattività che impone un periodo di prova volto a valutarne le condizioni fisiche.

Baldé, che ha anche disputato tre gare nelle Nazionali Under 19 e Under 20 portoghesi, sarà testato giovedì in partitella da mister Ezio Raciti, anche se le prime sensazioni in allenamento sono state subito positive. Oltre che per il centrale l’Acr, confortato dal rientro in gruppo sulla corsia destra di Nicolò Fazzi, lavora anche per un esterno sinistro, per colmare una storica lacuna dell’organico allestito in estate.

Christian Celesia

Christian Celesia è cresciuto nel vivaio del Torino

Sembra destinata alla fumata bianca, in particolare, la trattativa con il Potenza per Christian Celesia, mancino di proprietà del Torino, che in granata ha collezionato una novantina di presenze, siglando anche sei reti, le più prestigiose contro Lazio e Roma.

Poi l’esordio in B con l’Alessandria, 12 gare in C con la Paganese dell’ex Cocchino D’Eboli e infine sei apparizioni nella prima metà di stagione a Potenza, tra campionato e Coppa Italia, una nel finale a Messina quando subentrò dopo l’1-1 siglato dalla formazione di Peppe Raffaele. Braccetto di sinistra in una difesa a tre, ad inizio carriera e in Campania ha giostrato da centrale, mentre i lucani lo hanno sempre proposto sulla fascia. Fu ad un passo dal Messina già nel gennaio scorso, quando poi l’allora ds Pitino si assicurò l’ingaggio di Angileri.

Christian Celesia

Christian Celesia ha esordito in B con l’Alessandria

Con Baldé e Celesia il Messina potrebbe così consolidare ulteriormente la retroguardia, il reparto che ha sofferto di più nella prima metà di stagione, mentre Fumagalli, Kragl e Perez, tesserati grazie al sostanzioso sforzo economico della proprietà, hanno già garantito un’iniezione in termini di esperienza e qualità negli altri tre reparti.

Con una rosa che a questo punto raggiungerebbe le 29 unità si dovrà dare priorità alle cessioni. Altrimenti, considerato il blocco a quota 24, nel quale non rientra il solo Berto, in quanto 2003, si dovranno mettere fuori lista quattro “esuberi”, che potrebbero essere un portiere, Ngombo, che sembra ormai ai margini, e i lungodegenti Angileri e Piazza, che resterebbero comunque a libro paga.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.