Messina-Akragas trent’anni dopo. Schillaci e Catalano a segno nel 1985

IL Celeste si prepara a festeggiare il ritorno in serie C del Messina, nel 1973-74

Messina e Akragas torneranno sabato ad affrontarsi dopo trent’anni. Cinque vittorie per i giallorossi ed un pareggio nel bilancio delle gare di campionato, mentre gli ospiti non si sono mai imposti in riva allo Stretto. Il primo precedente è relativo al lontano 1942-43, quando i club avevano un’altra denominazione e l’allora US Passamonte Messina prevalse 2-0 sull’Agrigento grazie alle reti di Fiorello e Caprì. Altro successo dei padroni di casa, per 1-0, nel 1947-48. Gol partita siglato da Parini. Ben più rotonda la vittoria della stagione 1973-74. Il Messina allenato da Giusto Lodi, che al termine di quel campionato ottenne la promozione in C, travolse per 3-0 gli agrigentini. A segno al 60’ Bertagna su rigore, al 72’ Crimi ed al 90’ ancora Bertagna.

Totò Schillaci, a segno contro l'Akragas nel 1985

Totò Schillaci, a segno contro l’Akragas nel 1985

Stessa musica anche in C2 nel 1982-83. Il confronto diretto sorrise ancora ai peloritani, vittoriosi per 1-0 con il centro di Jannucci al 40’. La squadra di Ballarò finì da prima in classifica e fu promossa in C1 proprio insieme all’Akragas, distanziandolo di un solo punto. Quindi l’1-1 del 13 novembre 1983, in un match disputato sul neutro di Reggio Calabria. Vantaggio ospite con De Brasi al 28’, pari di Rovellini su rigore al 55’. Le due squadre si sfidarono anche nei sedicesimi di Coppa Italia, con successo casalingo targato Mondello su rigore, ma rimonta dei biancazzurri al ritorno valsa il passaggio del turno con un perentorio 3-0. Il 19 maggio 1985 furono invece Schillaci al 15’ e Catalano dal dischetto al 33’ a firmare l’affermazione dei giallorossi per 2-0. Messina terzo, Akragas retrocesso. Sabato, in notturna, al San Filippo, si ritroveranno di fronte.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com