Messana spenta: netto ko. Al “Micale” l’Acquedolcese vince 6-3

Il rigore di Costanzo

Festival del gol al “Micale” di Capo d’Orlando, ma esulta solo l’Acquedolcese, che supera 6-3 una Messana che paga a caro prezzo un approccio sbagliato alla gara, la mancanza di cattiveria agonistica e la distanza tra i reparti. I giallorossi regalano il primo tempo agli avversari, che chiudono sul 4-0, e la reazione della ripresa serve a ridurre almeno il pesante passivo. Mister Michele Lucà ritrova Cardia, Costanzo e Lo Surdo che, dopo i rispettivi turni di squalifica, compongono il trio offensivo. In porta c’è Canale, al posto dell’infortunato Arrigo, difesa a quattro con Bruno, Lo Presti, Mangano e Cucinotta, mentre a centrocampo Molonia, Visconti e Brancato.

La punizione del 4-0

La punizione del 4-0

I primi segnali di una giornata difficile arrivano già al 1’ con un potente destro dal limite dell’area di D’Amico che Canale riesce a deviare in corner. Gli ospiti replicano al 5’ con il sinistro di Cardia, a lato, mentre un minuto dopo passa l’Acquedolcese: Caroniti crossa da destra, Scorza fa da sponda ma la sfera sbatte sui piedi di Lo Presti e si insacca in porta. Da questo momento, la Messana sbanda e i locali sono padroni del campo: al 9’ Camarda sfiora la traversa riprendendo la punizione di Falanca, mentre, al 12’ Cardia, servito da Lo Surdo, calcia debolmente da buona posizione. Al 15’, ancora l’Acquedolcese pericolosa con l’angolo battuto da Camarda, tiro al volo di D’Amico e di nuovo Canale compie una prodigiosa parata. Al 18’ la punizione di Camarda dai 25 metri scheggia il palo esterno, ma il raddoppio arriva dopo un tentativo di Lo Surdo (29’) sfumato per l’intervento di Pontillo: al 34’ Scorza ha tutto il tempo per stoppare di petto al limite e concludere al volo con la sfera che finisce all’incrocio. Passano quattro minuti e ancora Scorza, dopo un uno-due in area con Passalacqua, di piatto destro supera ancora Canale per il 3-0. La Messana non riesce a reagire e perde per problemi fisici anche Cardia e Cucinotta, sostituiti da Lucà e Libro. Al 42’ la migliore occasione giallorossa con il destro dal limite di Visconti, ma Pontillo si supera, prima, sul tiro del giovane centrocampista, poi anticipa anche Lucà. In pieno recupero (48’), l’Acquedolcese cala il poker con D’Amico che trova la deviazione vincente su punizione da destra di Camarda.

Una formazione della Messana

Una formazione della Messana

Partita ormai compromessa e il secondo tempo si apre con il quinto gol dei padroni di casa che, dopo meno di un minuto, vanno a segno con Di Bartolo che, lanciato da D’Amico, batte Canale in uscita. Al 49’ Lo Surdo fa tutto solo al limite, entra in area, ma il suo sinistro si spegne a lato, mentre al 59’ lo stesso attaccante viene trattenuto in area da Passalacqua e l’arbitro, Martorana di Enna, assegna il rigore che Costanzo trasforma spiazzando Pontillo. Al 64’ l’Acquedolcese ristabilisce le distanze ancora con Scorza, che deve comodamente spingere in rete l’assist di Di Bartolo che, poco dopo (66’), fallisce il settimo gol calciando alto davanti al portiere. Al 68’ la Messana accorcia con una punizione battuta velocemente da Bonamonte per Costanzo, che incrocia di destro e supera Pontillo per il 6-2 e la sua personale doppietta. Al 72’ arriva anche il tris ospite con Lo Surdo che, ben servito da Visconti da sinistra, piazza un preciso diagonale sul palo opposto. La Messana tenta gli ultimi assalti ma il match è ormai finito e, al 92’, l’ultima occasione è dei padroni di casa con una punizione di Di Pietro, respinta con i pugni da Canale. Pessimo avvio di anno per Lucà e compagni che, dopo lo sfortunato ko di mercoledì, subiscono una pesante battuta d’arresto soprattutto per un atteggiamento in campo poco convinto. Ko meritato e, da martedì, si torna in campo per preparare la prossima sfida, il derby contro il Città di Messina, in programma sabato 16 al “Marullo”.

Michele Lucà - Messana

Michele Lucà – Messana

ACQUEDOLCESE-MESSANA 6-3
Acquedolcese: Pontillo, Geraci, Caroniti, Onofaro, Passalacqua, Falanca, Milia (57’ Mannisi), D’Amico, Di Bartolo, Camarda (46’ Di Pietro), Scorza (65’ Calabrese). All.: Mezzanotte.
Messana: Canale, Bruno, Cucinotta (43’ Libro), Brancato (53’ Bonamonte), Mangano, Lo Presti, Visconti, Cardia (40’ Lucà), Molonia, Costanzo, Lo Surdo. All.: Lucà
Reti: 6’ (aut.) Lo Presti, 34’, 38’ e 64’ Scorza, 48’ pt D’Amico, 46’ Di Bartolo, 60’ (rig.) e 68’ Costanzo (M), 72’ Lo Surdo (M).
Arbitro: Martorana di Enna
Assistenti: Spanò e Russo di Messina
Ammoniti: Brancato (M), Di Bartolo (A)

Commenta su Facebook

commenti